Seid Visin
Seid Visin si è tolto la vita a 21 anni, la lettera sfogo ma i genitori precisano: ‘Non è razzismo’
5 Giugno 2021
samas
Saman Abbas, l’agghiacciante chat dello zio: ‘Un lavoro fatto bene’
6 Giugno 2021

Sparatoria a Ibiza, gravissimo il 28enne Antonio Amore: il napoletano tra bitcoin e feste, Michele Guadagno si è costituito

Antonio Amore

Il 33enne italiano Michele Guadagno è ricercato dalla polizia Giudiziaria della Guardia Civile per la sparatoria avvenuta all’alba di sabato 5 giugno in una villa di Ibiza (Spagna) in località Santa Eulària. Secondo una prima ricostruzione il blitz dell’uomo è avvenuto durante una festa.

Il blitz dell’aggressore in una villa di Santa Eulària durante una festa

Due giovani di nazionalità italiana sono rimasti feriti. In particolare un ventottenne versa in gravi condizioni al Policlinico Nuestra Señora del Rosario. Si tratta di Antonio Amore, nato a Napoli ma da tempo residente a Ibiza dove si occupa di investimenti in criptovalute, in particolare Bitcoin, ma anche dell’organizzazione di feste private che continuavano a svolgersi nonostante le vigenti restrizioni. Non è da escludere che il giro di affari che era riuscito a sviluppare allestendo party esclusivi sia il movente del raid.

L’uomo è stato ricoverato alle 3:50 con arresto cardiaco e ferite da arma da fuoco alla testa ed agli arti inferiori. Rimane nel reparto di terapia intensiva (UTI). I fatti si sono verificati intorno alle 2:45 di questo sabato con gli agenti della Guardia Civil, della Polizia Locale di Santa Eulària e due ambulanze delle 061 che sono giunti immediatamente sul posto.

Gravissimo il 28enne raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco alla testa,

L’altro ferito, un 35 anni casertano, è stato trasferito a Can Misses con ferite lievi. Gli agenti hanno raccolto prove e dichiarazioni di diversi testimoni sul luogo dell’evento. Anche Michele Guadagno si era da tempo trasferito nelle Baleari. Quest’ultimo, dopo aver fatto perdere le sue tracce, si è costituito a 24 ore di distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *