terremoto Creta
Terremoto Creta oggi, violenta scossa di magnitudo 6.6: paura ad Heraklion
2 Maggio 2020
mosca coronavirus
Mosca epicentro della pandemia in Russia: 729 morti e 62 mila positivi
3 Maggio 2020

Sono state pubblicate sul sito del Governo le Faq relative alla fase 2 dell’emergenza sanitaria con le domande più frequenti dei cittadini in relazione a spostamenti e congiunti e su cosa si può fare dal 4 maggio.

Non si potrà incontrare gli amici e rientrare nella seconde case

In buona sostanza viene ribadito già quanto emerso nelle scorse ore anche se restano alcuni dubbi in relazioni a quesiti che erano già stati posti in queste ultime ore.

Il vice ministro Sileri aveva riferito che era possibile estendere anche agli amici la possibilità di spostarsi per incontrare gli amici ma nelle Faq si parla genericamente di affetti stabili e successivante è stato precisato che è esclusa la possibilità di vedere amici.

Posso spostarmi da comune all’altro nell’ambito della Regione?

In linea generale lo spostamento tra un comune ed un altro nell’ambito della regione è disposto solo per motivi di lavoro, di salute, per rientrare al proprio domicilio e, come precisato nelle Faq, per visitare i defunti al cimitero.

Non si potrà, invece, andare nelle seconde case. Alcune regioni hanno però preso disposizioni diverse come la Campania che ha consentito la passeggiata per l’intera giornata.

Gli spostamenti per far visita ai parenti

Sono consentiti gli spostamenti per incontrare esclusivamente i propri congiunti, che devono considerarsi tra gli spostamenti giustificati per necessità. E’ comunque fortemente raccomandato limitare al massimo gli incontri con persone non conviventi, poiché questo aumenta il rischio di contagio. In occasione di questi incontri devono essere rispettati: il divieto di assembramento, il distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’obbligo di usare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie.

Chi sono i congiunti

L’ambito cui può riferirsi la dizione “congiunti” può indirettamente ricavarsi, sistematicamente, dalle norme sulla parentela e affinità, nonché dalla giurisprudenza in tema di responsabilità civile. Alla luce di questi riferimenti, deve ritenersi che i “congiunti” cui fa riferimento il DPCM ricomprendano: i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge).

Le passeggiate

Anche per le passeggiate, a differenza di alcune Regioni che hanno previsto fasce orarie, viene precisato che devono essere effettuate solo per ragioni strettamente legate all’acquisto dei beni di prima necessità (quotidiani compresi), per motivi di salute e per far visita ai congiunti.

L’autocertificazione, novità per chi esce per motivi di lavoro

Resta l’autocertificazione anche se per chi si sposta per ragioni di lavoro basterà mostrare esibendo adeguata documentazione fornita dal datore di lavoro (tesserini o simili) idonea a dimostrare la condizione dichiarata. In ogni caso tutti gli spostamenti sono soggetti al divieto di assembramento.

Attività fisica e passeggiate dei bambini al parco

I genitori possono accompagnare i figli al parco a meno di disposizioni diverse da parte della Regione di residenza. Si potrà riprendere ad effettuare attività fisica individuale (a meno che non si tratti di persone conviventi) anche lontano dalla propria abitazione.

Le Faq del Governo sulla Fase 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *