V-Day, ore 7:20: i primi 5 vaccinati al Covid 19 in Italia, Arcuri: ‘L’immunità di gregge nell’autunno del 2021’
27 Dicembre 2020
Esultanza Anderson Venezia
Venezia-Salernitana 1-2, pagelle e highlights: Anderson sontuoso, Gyomber è un muro
27 Dicembre 2020

V-day, è polemica per le dosi distribuite in Italia: la Spagna sorpassa tutti

Vaccino coronavirus

Nel giorno del V Day monta la polemica per il numero di vaccini anti Covid 19 distribuiti in Italia per iniziare l’imponente campagna vaccinale che dovrebbe portare entro l’autunno del 2021 all’immunità di gregge.

Vaccino anti Covid 19: 350.000 dosi in Spagna, 150.000 in Germania

Da quanto emerge dall’agenzia Reuters il Bel Paese è partito con un numero di dosi inferiori agli altri paesi Europei che oggi, 27 dicembre, hanno iniziato a somministrare il vaccino della Pfizer.

Nello specifico in Spagna sono state consegnate 350.000 dosi, in Germania 150.000 dosi, in Svizzera 107.000 dosi, in Portogallo 80.000 dosi, Danimarca 40.000 dosi, 35.000 dosi in Ungheria, Romania, Svezia e Norvegia, Islanda 10.000 dosi, in Italia 9750 dosi, in Serbia 4875 dosi.

9750 dosi distribuite in Italia, monta la rabbia su Twitter: ‘Siamo il paese con più morti’

Stuzzicato sulla questione il commissario per l’emergenza Arcuri ha asserito che nuove dosi arriveranno nelle prossime settimane e che non è il momento di fare polemica. “Oggi è un giorno di festa”.

In breve tempo l’hashtag 350.000 dosi Spagna ha scalato la topic trend di Twitter con diversi utenti che hanno manifestato il proprio disapputo. “Il Governo deve spiegare perché il Paese con più morti in Europa ha ricevuto meno dosi”.

  • Spagna 350.000
  • Germania 150.000
  • Svizzera 107.000
  • Portogallo 80.000
  • Danimarca 40.000
  • Ungheria 35.000
  • Svezia 10.000
  • Norvegia 10.000
  • Islanda 10.000
  • Romania 10.000
  • Italia 9750
  • Serbia 4875

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *