Tempio Voltiano
Como, sfiorata la tragedia: mongolfiera colpisce il Tempio Voltiano (VIDEO)
12 Ottobre 2021
Al Salone internazionale del Libro di Torino 4 libri nel segno del… Pathos: dalla biografia di Sylvie Lubamba all’intensa storia di Sara Fiorentino
12 Ottobre 2021

Video rapina Casavatore, fucili puntati verso bambini e famiglie: sottratti Rolex e preziosi

Un fucile puntato davanti ad un bambino terrorizzato è l’immagine da brividi della rapina messa a segno sabato 9 ottobre a Casavatore, in provincia di Napoli. In pochi istanti una tranquilla serata si è trasformata in momenti di terrore con i clienti, presenti numerose famiglie, della pizzeria Un posto al sole immobili come pietrificati di fronte al raid dei malviventi che hanno fatto irruzione nel locale con il volto coperto dal passamontagna e armati di fucili a pompa e kalashnikov.

L’irruzione nel locale con le armi e i volti coperti dal passamontagna: rapinati i clienti

L’episodio si è verificato intorno alle 22 con i rapinatori che hanno fatto inginocchiare una persona prima di rivolgere la loro attenzione ai clienti portando via orologi, cellulari, soldi e oggetti di valore. Nel dettaglio hanno portato via una collana e 4 orologi, tra cui un Rolex e un Tudor. L’incasso non è stato toccato.

I delinquenti non hanno avuto nessuno scrupolo nel puntare le armi verso i bambini. Attimi di tensione, in particolar modo, per due papà e i loro figli. Uno dei piccoli, come si vede dalle immagini dell’impianto di video sorveglianza a circuito chiuso, si è poi rifugiato tra le braccia della madre.

Il video della rapina è stato diffuso da Nanotv e Internapoli e condiviso dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli che ha riferito di aver parlato con il titolare della pizzeria sulla Circumvallazione esterna di Napoli. “Mi ha riferito che ha subito una riduzione significativa della clientela. Si tratta di un fatto gravissimo con la rapina che poteva trasformarsi in una strage”. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Casoria e Casavatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *