Francesca De André perde i sensi prima di Live Non è la D’Urso: ‘Ha avuto un collasso’
29 Settembre 2019
Salernitana, Ventura firma la miglior partenza in B della gestione Lotito-Mezzaroma
30 Settembre 2019

Livorno-Salernitana 2-3, pagelle e highlights: Djuric è un gladiatore, Micai è croce e delizia

La Salernitana soffre, lotta, sembra affondare ma alla fine sbanca Livorno e sale al secondo posto. I granata tornato a vincere al Picchi dopo 40 anni. Partita scoppiettante tra Livorno e Salernitana. I granata soffrono nella prima parte di gioco per poi chiudere in crescendo nel primo tempo. Ad aprire le danze Marsura al 19′ che risolve un mischione in area di rigore. I granata sembrano in difficoltà e Raicevic per poco non raddoppia. I granata restano a galla e crescono alla distanza. Prima Djuric si vede respingere sulla linea da Porcino una conclusione a botta sicura poi analoga sorte tocca a Firenze prima che Migliorini riesca a trovare il primo gol in B di testa per l’uno a uno con il quale le squadre vanno a riposo. Nella ripresa Micai salva il risultato su Marras lanciata a rete, sul ribaltamento di fronte Djuric recrimina per un rigore non concesso e Firenze va ad un passo dal gol dell’uno a due. Nel momento migliore della Salernitana, il Livorno passa con una caparbia azione di Raicevic che dalla linea di fondo sorprende un incerto Micai. Due minuti dopo, al 14′, arriva il nuovo pari con un’autorete di Di Gennaro su calcio d’angolo di Cicerelli. A tempo scaduto arriva il guizzo di Djuric di testa che decide la partita e regala alla Salernitana il secondi posto con il terzo successo in trasferta.

Le pagelle: Lopez ok in fase offensiva, Maisto non brilla

Micai 5,5: resta immobile a guardare il mischione in occasione del gol di Marsura, esce a vuoto e si fa beffare sulla linea di fondo da Raicevic. Un paio di buoni interventi non cancellano le incertezze che si sono rivelate decisive. Il salvataggio nel recupero alza la media.

Karo 5,5: soffre Raicevic e sbanda in più di una circostanza. Meglio in altre occasioni.

Migliorini 6: non è esente da responsabilità in occasione dei gol ed anche lui, come Karo, non vive la sua miglior giornata ma trova il primo gol in B che alza la media e gli permette di raggiungere la sufficenza.

Jaroszynski 6: sacrificato al ruolo di centrale di sinistra fa, fatica ma resta a galla. Manca la sua spinta sulla fascia sinistra.

Cicerelli 5,5: Ventura gli chiede di stringere i denti ma avrebbe bisogno di rifiatare. Leggermente acciaccato, si accende in una sola circostanza e la Salernitana va ad un passo dal gol. (47′ st Kalombo sv).

Maistro 5,5 un po’ troppo lezioso e molle nei contrasti. Dovrebbe entrare più nel vivo della manovra granata.

Di Tacchio 6: nel primo tempo soffre la dinamicità dei dirimpettai amaranto. Non è il miglior momento del capitano granata.

Firenze 6: va due volte a centimetri dal gol, non è fortunato. (25′ st Odjer 6: entra per rafforzare gli ormeggi e fa il suo dovere)

Lopez 6: resta a guardare in occasione dell’infilata che permette al Livorno di passare in vantaggio. Dal suo piede parte il gol di Djuric che decide il match. Un paio di spunti in fase offensiva, mosra i soliti limiti in fase difensiva,

Djuric 7: va ad un passo dal gol nel primo tempo, reclama un rigore e poi realizza di testa la rete che regala alla Salernitana il secondo posto.

Giannetti 5,5: nel primo tempo spreca due buone opportunità per riequilibrare le sorti del match.

Gli highlights di Livorno-Salernitana sono disponibili sulla web tv della Lega di serie B (cliccare qui per collegarsi al link).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *