Dayane Mello
Dayane Mello stregata dall’aitante imprenditore casertano: ‘Ritrovato il sorriso’
12 Maggio 2021
Akash
Isola dei Famosi, Akash sbotta contro Tommaso Zorzi: ‘Ne vedremo delle belle, cinema’ (VIDEO)
12 Maggio 2021

Accompagnatori – gigolò, donne sempre più esigenti: non basta il fisico scolpito

gigolò

Trascorrere una serata o un week end con un accompagnatore – gigolò non è più un fenomeno di nicchia. Magari riservato a benestanti signore annoiate da una relazione piatta e disposte a sborsare qualsiasi cifra per vivere un momento fuori dagli schemi. I costumi sono mutati così come le abitudini del gentil sesso che si è liberato di lacci e lacciuoli e non ha timore di sperimentare forme di approccio diverse da quelle tradizionali.

Accompagnatore, c’è una cliente tipo?

Nel corso degli anni la domanda di accompagnatori è aumentata in maniera esponenziale con richieste che arrivano da ogni fascia di età. Dalla ventenne delusa dalle prime esperienze intime con i coetanei alla donna in carriera che preferisce farsi accompagnare da un aitante virgulto nei suoi viaggi d’affari. Per chi opera in questo settore non c’è una cliente tipo e non tutti gli incontri si concludono necessariamente con un rapporto sessuale. Può capitare che si decida di affidarsi alle performance di un gigolò per fingere un fidanzamento, per questioni personali o per far invidia all’amica che non perde occasione per raccontare le sue conquiste da capogiro.

Di conseguenza chi intraprende quest’attività – in crescente ascesa secondo gli ultimi numeri – non può limitarsi a recarsi in palestra per scolpire gli addominali e mostrare muscoli d’acciaio. Le donne, al di là dell’età, sono sempre più esigenti ed ogni dettaglio va curato. L’eleganza ma anche la capacità di interagire e relazionarsi. Molte volte l’escort viene contattato anche da chi ha bisogno di una persona con la quale sfogarsi dopo una delusione. Per le signore in cerca di un’esperienza unica segnaliamo LadyFocus, un sito che ha destato la nostra attenzione nel panorama italiano degli accompagnatori, dato che risulta di recente creazione.

Il rapporto fiduciario

Chi decide di lavorare come gigolò deve creare un rapporto fiduciario con la potenziale cliente attivando profili che presentino foto e dati reali, curando con meticolosità il sito web e i social. Non c’è una ricetta particolare per ottenere successo ma di sicuro aggiornarsi e far tesoro di ogni esperienza può essere utile ad accrescere il proprio bagaglio professionale e ad instaurare un rapporto di fidelizzazione con la cliente. Un modus operandi per rendere sempre più gradevole e appagante l’esperienza intima relazionandosi ad un accompagnatore high class.

L’importanza dei social

Fondamentale è anche curare la parte social sia per creare una rete di relazioni ma anche come ‘vetrina’ o meglio finestra sul mondo della propria immagine. Un profilo Twitter, Instagram o Facebook costruito con meticolosità e aderente alla descrizione fornita nella pagina di annunci o sul sito web rappresenta un ulteriore e prezioso input per chi volesse avvalersi delle prestazioni del gigolò. Al contrario se le pagine social vanno fuori tema, parlano di altri argomenti, pubblicizzano un’altra attività o mostrano situazioni e foto di vita privata, allora possono essere addirittura controproducenti.

Foto, quali pubblicare

Un altro aspetto da curare con estrema attenzione è quello relativo alle foto da utilizzare sia per il sito che per i profili social. Per ottenere riscontri significativi devono essere professionali, variegate, comunicative, espressive, misteriose e sorridenti. L’eleganza è quasi sempre gradita ma anche foto sportive e casual non vanno disdegnate. È fondamentale evitare foto selfie, immagini tagliate male, con i bordi, sgranate, vecchie, con altre persone e, soprattutto, situazioni ridicole. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *