tifosi contestazione
Salernitana, dalla salvezza all’incubo C: tutte le ipotesi
6 Maggio 2019
elettra lamborghini
Elettra Lamborghini a Le Iene tra richieste spinte in chat e incontri con proposte particolari (VIDEO)
6 Maggio 2019

Sonia Pellizzari licenziata dal Comune di La Plata per i suoi video audaci: ‘Segnalata da chi vedeva i miei filmati’

Sonia Pellizzari

In Argentina Sonia Pellizzari ha conquistato la ribalta per aver raccontata di essere stata licenziata per i video ad alto contenuto erotico pubblicati su alcuni siti per adulti. La giovane lavorava da otto anni come dipendente municipale a La Plata ed ufficialmente è stata allontanata dagli uffici comunali per le continue assenze. Motivazioni che ha mandato su tutte le furie la ventiseienne che ha deciso di raccontare la sua storia ai media argentini.

In particolare la Pellizzari ha affermato che c’è molto ipocrisia nel provvedimento che è stato preso a suo carico. “La segnalazione è partita quasi sicuramente da un collega che segue assiduamente le mie performance e già in questo c’è un controsenso”.

Sonia Pellizzari: ‘La vita privata non c’entra con il lavoro, contattata da un calciatore’

Inoltre l’ex dipendente comunale ha spiegato di essersi comportata sempre bene sul posto di lavoro e che quello che non doveva essere giudicata per quello che fa nel privato. Ora l’avvenente argentina è rimasta senza lavoro o meglio, per ora, intende proseguire la sue esibizioni bollenti in cam. “Sono seguitissima ed ora possa dedicarci anche più tempo”. Nell’intervista rilasciata al portale Rating Cero l’ex dipendente comunale non ha nascosto il desiderio di provare in futuro nuove esperienze professionali.

“Mi piacerebbe partecipare ad una trasmissione tipo Bailando, sono brava in tutti gli stili, anche nel reggaeton e nelle danze arabe. Mi piacerebbe anche recitare in reato”. Sonia Pellizzari ha rivelato di essere stata contattata anche da un noto calciatore argentina. “Preferisco non dire il suo nome, non voglio metterlo in difficoltà e finora non ci siamo neanche visti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *