venezia riammesso in B
Venezia riammesso in serie B, scusate se vi abbiamo fatto prende acqua e zucchero
12 Luglio 2019
Vittoria, Rosario Greco si avvicina alla mamma di Alessio dopo l’incidente: il video choc del Tgcom
12 Luglio 2019

Bitter Sweet, il video del bacio censurato tra Nazli e Ferit

nazli ferit bitter sweet

Bitter Sweet – Ingredienti d’Amore ha conquistato in pochissimo tempo i telespettatori italiani e non solo per la presenza di Ozge Gurel, l’attrice che ha interpretato Oyku a Cherry Season. In particolare il pubblico femminile è stato letteralmente conquistato da Can Yaman che nella serie tv turca interpreta Ferit Aslan. Moro e tenebroso, fisico scolpito: l’attore turco ha mandato letteralmente in tilt teenagers e casalinghe in queste calde giornate d’estate. Nella puntate andate in onda l’otto luglio i telespettatori hanno potuto assistere al primo bacio tra Nazli e Ferit.

Bitter Sweet, il bacio ‘tagliato’ e la rigidità della censura turca

Una lunga attesa e la delusione, per tanti fan, nello scoprire che il momento intimo è stato tagliato. In molti hanno puntato l’indice contro Mediaset pensando che la decisione di non mandare in onda la versione integrale del bacio passionale fosse una decisione dei vertici del biscione. In realtà è stato precisato che i vertici di Cologno Monzese non centrano nulla visto che sono state mandate in onda le puntate  di Bitter Sweet così come sono state acquistate dai detentori dei diritti. In realtà in Turchia c’è una censura molto rigida sia sulle questioni intime sia in relazione ad alcune situazioni violente. Per tale motivo la versione integrale del bacio appassionato tra Nazli e Ferit è stata mandata in onda soltanto sui social dal regista Cagri Bayrak. In pochi istanti le immagini hanno fatto il giro del web scatenando l’entusiasmo dei numerosi ammiratori di Ozge Gurel e Can Yaman.

 

Di seguito la versione mandata in onda nel corso della puntata di Bitter Sweet dell’otto luglio.

Bacio Nazli-Ferit. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *