elicottero su grattacielo
New York, elicottero si schianta su edificio a Manhattan: un morto (VIDEO)
10 Giugno 2019
Salvini Papa Francesco video
Matteo Salvini: ‘Il Grande Fratello come la serie A: come si può stare senza per tutti questi mesi?’
11 Giugno 2019

Enrico Contarin da Bessica è il secondo classificato del GF 16. Alla vigilia della finale il veneto era stato dato favorito dai bookmaker. Istrionico, auto ironico, brillante ma anche saggio nel suo essere spontaneo. In ogni discorso ricordava con fierezza le sue origini ed esaltava le bellezze del suo paese: “Bessica non è stato valorizzato come merita” – ha più volte affermato Contarin in casa si è legato molto a Kikò Nalli. In finale è rimasto spiazzato nel vedere le telecamere del Grande Fratello nella frazione di Loria, in provincia di Treviso. Subito dopo la D’Urso ha riservato una sorpresa speciale al veneto con una balletto sexy che ha visto protagonista, tra le ballerine, Audrey che aveva colpito nella battute iniziale del reality Contarin prima della prematura uscita di scena. Ma chi è Enrico Contarin,  secondo classificato del GF 16.  Enrico è molto legato ai genitori, come dimostrato in occasione dell’incontro nella casa Grande Fratello, e lavora nell’azienda di famiglia: la Pelletteria Contarin.

Enrico Contarin da Bessica, due lauree ed il lavoro nell’azienda di famiglia

Nonostante ciò il ventiseienne non ha mai smesso di inseguire i suoi sogni. Per un periodo si è trasferito a Milano dove si è laureato prima in marketing all’Università di Lingue e Comunicazione dell’Iulm e poi in Digital Marketing Management. Enrico ha lavorato anche come animatore turistico e pr. Single, appassionato di ciclismo e tifoso della Juventus. Ama la cucina, i viaggi ed il vino, passione che l’ha portato a partecipare spesso a Vinitaly. Contro ogni pronostico è arrivato in finale e ad un passo dalla vittoria. All’ultimo atto del reality è stato superato, con il 60%, dall’altra rivelazione del Grande Fratello: Martina Nasoni, la ragazza dal cuore di latta cantata da Irama.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *