taiwan bambina aquilone
Bambina di tre anni resta impigliata all’aquilone e vola a oltre 10 metri di altezza a Taiwan: il video da brividi
31 Agosto 2020
scuola 25 novembre
Scuola riapertura anno scolastico 2020/21: via posticipato al 24 settembre in 4 regioni
1 Settembre 2020

Tommy a Canaglia e Lady Muffin, l’annuncio a sorpresa: ‘Lasciamo l’hard e devolviamo i guadagni in beneficenza’

Lasciare all’apice del successo è una scelta rischiosa e di grande coraggio. Lady Muffin e Tommy a Canaglia hanno deciso di voltare pagina nonostante le visualizzazioni da capogiro dei loro filmati trasgressivi sulle piattaforme per adulti.

La terza coppia più cliccata del web ha deciso di lasciare l’hard e devolvere i guadagni ricavati dalle varie piattaforme in beneficenza. Non è un pesce d’aprile ‘fuori stagione’ o uno scherzo della coppia che spesso si diverte sui social con sketch esilaranti.

La terza coppia più cliccata del web annuncia la svolta professionale

Tommy a Canaglia ha spiegato in esclusiva a Notizie Audaci i motivi che hanno determinato la svolta. “Abbiamo deciso di lasciare il mondo dell’hard in questo periodo un po’ particolare dopo essere arrivati a livelli altissimi e non ce l’aspettavamo. Quanto abbiamo subito dai social in questi mesi con la chiusura di 13 profili ci ha devastato e ci ha tolto la forza di continuare precisando che come coppia rimaniamo quello che siamo anche a livello sessuale”.

Tommy a Canaglia: ‘Speravamo in un cambiamento che non c’è stato’

Le ragioni che hanno spinto la star della trasgressione e la moglie, Lady Muffin, a chiudere con il settore per adulti sono altre. “Speravamo in un cambiamento che non c’è stato e preferiamo mollare adesso che siamo sempre la terza coppia di attori hard più cliccata del web”. In questi anni la coppia ha conquistato il web, oltre che per le loro performance audace, anche per la simpatia, la disponibilità verso gli ammiratori e la capacità anche di confrontarsi su importanti tematiche sociali.

Dagli interventi a La Zanzara di Giuseppe Cruciani e David Parenzo alle ospitate da Barbara d’Urso: Debora e Tommaso si sono raccontati non solo come star del piacere ma hanno cercato di trasmettere anche la loro esperienza di vita di coppia e di genitori presenti ed affettuosi.

‘Vogliamo dare uno schiaffo morale a chi sostiene che lavorare per questo settore è una cosa sporca e cattiva’

“Noi dal settore per adulti non guadagniamo molto ma ci piacerebbe dare uno schiaffo morale a chi sostiene che il porno è una cosa sporca e cattiva. Ci piaceva in un futuro, magari da settembre, prendere parte dei guadagni mensili e devolverli ad un’associazione tipo Caritas.

Abbiamo preso già contatti con Genny da Rozzano (Barabba) – Area 51, ricordo quando andò a Roma dal Papa con la croce addosso. Lì abbiamo visto una realtà in cui la gente ha bisogno di cose che noi abbiamo già”.

Tommy a Canaglia e Lady Muffin devolveranno i guadagni in beneficenza: ‘Contatti con Genny da Rozzano’

Non solo Tommy a Canaglia e Lady Muffin sono pronti a dar battaglia ai social network ed in particolare a Facebook e Instagram. “Nelle prossime settimane farò qualcosa di clamoroso per chiedere la certificazione dei profili dopo che ce sono stati chiusi 13 senza motivo. Sono pronto a denunciarli per discriminazione persecuzioni nei confronti della mia persona”. Una crociata che potrebbe presto trovare il sostegno di tanti altri artisti del settore.

La battaglia per la certificazione dei profili social: ‘Presto una clamorosa iniziativa’

Già, ma il futuro di Tommaso e Debora senza hard come sarà? “Sicuramente non mancheranno le sorprese per i nostri amati fan. Sui social ci saranno costanti aggiornamenti sulle nostre iniziative”. Per gli ammiratori della coppia non resta che seguire @ladymuffin7 e @tommycanaglia6 per restare informati sulle nuove evoluzioni professionali dell’audace coppia pavese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *