coronavirus
Covid 19, la Germania è la nazione più sicura al mondo, Usa al 55° posto: l’Italia non convince il Deep
22 Settembre 2020
Suarez
Luis Suarez, esame cittadinanza italiana: scatta l’inchiesta per truffa, blitz della Finanza all’Università di Perugia
22 Settembre 2020

GF Vip, Sylvie Lubamba difende Fausto Leali: ‘Squalifica vergognosa, non mi sento offesa dalle sue parole’

sylvie lubamba pitturata di bianco

La show girl fiorentina Sylvie Lubamba, originaria della Repubblica democratica del Congo, ha manifestato via social il proprio dissenso rispetto alla decisione del GF Vip di squalificare Fausto Leali per aver pronunciato la parola “negro” durante una conversazione con Enock Balotelli precisando che “negro è la razza mentre nero è il calore”.

Sylvie Lubamba difende Fausto Leali

“Ancora una stupida polemica al Grande Fratello Vip , sul termine negro pronunciato dall’amico stimatissimo Fausto Leali. Lo scorso anno a Dritto & Rovescio condotto da Paolo Del Debbio ho avuto la possibilità di spiegare che l’etimologia della parola non ha necessariamente un significato offensivo”.

Non solo l’ex protagonista del programma televisivo Markette (ed ex miss Toscana), condotto da Piero Chiambretti, ha aggiunto di essere fiera di appartenere “all’etnia negroide, non nera o ancora peggio di colore” – ha precisato Sylvie Lubamba affermando di non sentirsi offesa dalle parole di Fausto Leali.

‘Fiera di appartenere all’etnia negroide, ingiusta la decisione del GF Vip’

“Siamo uguali nelle nostre differenze etniche, culturali e d’identità,che vanno orgogliosamente rivendicate”. Per l’artista la decisione di squalificare Leali è ingiusta. “Direi riprovevole, ignobile, scandalosa, vergognosa”.

Sulla stessa linea della show girl l’ex naufraga Viviana Bazzani. “Nella semantica la parola negro significa provenienza di etnia negroide quindi… quale offesa? Se la parola negro viene usata in modo corretto non è offensiva. Io sono di etnia Caucasica lei di etnia Negroide insieme siamo la razza umana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *