brigitte kallested
Contrae la rabbia e muore dopo aver salvato un cucciolo nelle Filippine: il dramma di Brigitte
10 Maggio 2019
stefania la greca
Stefania La Greca, la Divina incanta a Ciao Darwin 8: ‘Sogno di condurre un programma di intrattenimento’
10 Maggio 2019

Dalla richiesta di retrocessione del Palermo al caso Foggia: l’ultima di serie B si gioca ancora una volta in tribunale

tribunale

Quando il campionato volge al termine puntuale torna l’appuntamento con il calcio nelle aule di tribunale. Il caso Palermo era una bomba ad orologeria che era stata innescata da tempo ma la richiesta della Procura Federale è arrivata solo questo pomeriggio alla vigilia dell’ultima giornata del campionato di serie B con promozione, play off, play out e salvezza ancora in bilico. Ultimo posto e retrocessione per la società rosanero: questa la richiesta avanzata dalla Procura per illecito amministrativo. In buona sostanza, secondo l’accusa, il Palermo non aveva le carte in regola per l’iscrizione.

La decisione arriverà lunedì ma gli scenari sono tutti da scrivere perché, come rimarcato dall’avvocato Cesare Di Cintio, il Palermo potrebbe contestare un’eventuale decisione avversa sostenendo che la licenza nazionale per l’iscrizione alla serie B è stata concessa previo controllo della Covisoc.

Caso Foggia, udienza fissata per il 17 maggio al collegio di Garanzia

In ogni caso l’esito del campionato di serie B sarà sub judice anche perché il collegio di Garanzia del Coni si deve ancora pronunciare sul ricorso presentato dal Foggia che chiede che venga rivalutata la penalizzazione in base al nuovo format del campionato (da 22 a 19 squadre). Dopo giorni di attesa l’udienza è stata fissata per il 17 maggio.

In buona sostanza, comunque vada, il campionato non si deciderà domani con le partite più importanti che potrebbero giocarsi a tavolino con il conseguente rinvio di play off e play out. Un appuntamento imprescindibile per il calcio italiano… Altro che emozioni Champions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *