geno silva morto
Geno Silva è morto, l’attore in Scarface interpetrò il personaggio che uccise Tony Montana
18 Maggio 2020
Del Piero
Alessandro Del Piero ricoverato per calcoli renali e su Twitter scatta l’ironia sull’acqua minerale
18 Maggio 2020

Il dpcm del 17 maggio sembra andare in direzione opposta rispetto alla Figc ed alla Lega calcio sulla ripresa del campionato di serie A al 13 giugno. Da giorni è in atto un braccio di ferro con il Ministro dello Sport Spadafora che ha più volte riferito di volere avere maggiori garanzie dal comitato tecnico scientifico.

Il Dpcm 17 maggio: ‘Sospese le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina’

Linea che ha sposato anche il Giuseppe Conte che sembra aver già bocciato, indirettamente, la data che aveva fissato la Lega A per la ripartenza: il 13 giugno 2020.

Già perché il dpcm sottoscritto nella giornata di ieri, domenica 18 maggio, ribadisce che sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Allo scopo di consentire la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto di prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da COVID-19.

Le disposizioni sono efficaci fino al 14 giugno, la ripresa della A potrebbe slittare di una settimana

Le disposizioni finale del dpcm sembrano chiare in merito alla ripresa dell’attività sportiva: “Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 18 maggio 2020 in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 aprile 2020 e sono efficaci fino al 14 giugno 2020“.

A questo punto la ripresa potrebbe slittare al 20 giugno. Non è da escludere l’Italia segua il modello spagnolo con match alle 20:00 ed alle 22:00 o in alternativa alle 21:00 ed alle 23:00 spalmati lungo l’arco dell’intera settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.