Ramtha, spunta la setta dietro il suicidio di due coniugi di Spinello
22 Maggio 2022
Salernitana-Udinese 0-4, pagelle e highlights: Venezia e Soncin top, firmano la salvezza granata
23 Maggio 2022

Pioli tricolore col Milan: un pensiero a Carmine Longo, il sigaro di Ibra (VIDEO)

Da Salerno, nell’estate del 2003, è partita la grande rincorsa di Stefano Pioli. Un’intuizione del compianto Carmine Longo lo portò in granata paragonandolo al nuovo Claudio Ranieri, di cui era stato mentore. Chissà se l’ex tecnico della Lazio avrà pensato anche a lui dopo il triplice di fischio di Doveri che ha incoronato i rossoneri per il diciannovesimo tricolore del Milan. Sicuramente il ‘senatore’ sorriderà dal cielo. Lui, salernitano verace, che ha conosciuto la consacrazione in Sardegna con il Cagliari e che sicuramente avrebbe vissuto una serata difficile per le sorti le due squadre del cuore.

Carmine Longo lo volle a Salerno nel 2003, così è iniziato la rincorsa scudetto di Stefano Pioli

Primo acuto per Pioli che da calciatore lo scudetto l’aveva festeggiato con la maglia bianconera della Juve. Fa festa anche chi di titoli ne ha fatto collezione come Ibrahimovic. Il suo ingresso in campo al momento della premiazione resterà una delle immagini iconiche del pomeriggio del 22 maggio.

L’attaccante svedese ha stappato lo champagne e poi ha iniziato a fumare il sigaro prima di ricevere la medaglia per un titolo che arriva a 40 anni quando tanti suoi storici avversari hanno già appeso le scarpe al chiodo. Uno scudetto firmato Leao, Maignan ma anche Tonali... Un capolavoro costruito da Stefano Pioli che, secondo le idee di qualcuno, al Milan doveva essere solo un traghettatore.

Il tabellino: Leao show

SASSUOLO-MILAN 0-3

SASSUOLO: Consigli (82′ Satalino); Muldur, Ayhan, Ferrari (82′ Peluso), Kyriakopoulos; Frattesi (58′ Traore), Lopez (46′ Magnanelli), Henrique; Berardi (67′ Defrel), Scamacca, Raspadori. In panchina: Pegolo, Rogerio, Djuricic, Ciervo, Ceide, Chiriches, Ruan Tressoldi. Allenatore: Alessio Dionisi

MILAN: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori (81′ Romagnoli), Theo Hernandez; Tonali (46′ Bennacer), Kessie; Saelemaekers (81′ Florenzi), Krunic (72′ Brahim Diaz), Leao; Giroud (72′ Ibrahimovic). In panchina: Tatarusanu, Mirante, Ballo-Toure, Rebic, Messias, Bakayoko, Gabbia. Allenatore: Stefano Pioli

ARBITRO: Daniele Doveri

RETI: 17′ e 32′ Giroud, 36′ Kessie (M)

NOTE: AMMONITI: Tonali (M); Kyriakopoulos (S)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.