Luana D'Orazio
Morte Luana D’Orazio, Giulia Salemi lancia una raccolta fondi per il piccolo Alessio: in poche ore donati 10.751 euro
7 Maggio 2021
festa della mamma immagini
Festa della mamma 2021 immagini e gif
8 Maggio 2021

Salernitana-Empoli 2-0, pagelle e highlights: Belec paratA capolAvoro, Bogdan le prende tutte e fa sognare una città

Bogdan

La Salernitana ha un piede e mezzo in serie A. Con tre punti a Pescara i campani potranno festeggiare il ritorno tra i grandi del calcio da 22 anni. Con l’Empoli è stata tutt’altro che una partita scontata con gli uomini di Dionisi che non hanno regalato nulla.

Castori indovina tutto, il grande sogno è ad un passo

Castori ripropone Veseli, al rientro dalla squalifica, nel terzetto difensivo e rilancia Coulibaly a metà campo. Tutino torna titolare dopo il vincente impiego part time di Pordenone. La capolista cambia nove uomini rispetto al match che ha consegnato la serie A ai toscani con Mancuso titolare con l’obiettivo del titolo marcatori.

Moreo fa spaventare i tifosi granata

I granata partono un po’ contratti con i biancazzurri che prendono il pallino del gioco e vanno ad un passo dal gol con un colpo di testa di Moreo deviato miracolosamente sul palo da Belec. Al primo guizzo la Salernitana trova il gol con Bogdan che di prepotenza risolve una mischia in area, Brignoli tocca ma la palla termina in fondo al sacco. Nel finale di tempo momenti di paura per Veseli che arranca e quasi sviene dopo aver ricevuto un colpo alla testa da un compagno di squadra (uscirà ad inizio ripresa a scopo precauzionale). I padroni di casa chiudono il primo tempo in serie A per i concomitanti pareggi di Monza e Lecce.

Bogdan rompe l’incantesimo, granata per oltre un tempo in serie A: paura per Veseli

Nella ripresa la tensione si taglia a fette con la Salernitana che resta concentrata in fase difensiva e gioca sulle ripartenze. In avvio Coulibaly ha una buona chance per il raddoppio dopo una bella combinazione Casasola-Tutino: la palla termina sull’esterno della rete. Dopo un tiro di Capezzi l’Empoli ha una grande chance con Crociata che calcia in solitudine all’altezza del dischetto del rigore con la palla che si spegne di pochi centimetri sul fondo. Bocchini fa uscire Tutino che non la prende bene e scalcia con rabbia una bottiglietta.

Secondo tempo ad alta tensione, Anderson manda in visibilio Salerno: ora l’ultimo passo verso la A con il Pescara già retrocesso

In campo Djuric per dare fisicità e centimetri al reparto avanzato. I granata si rivedono dalle parti di Brignoli con una conclusione di Gondo che termina alta sopra la traversa. L’ivoriano recrimerà poi per la mancata concessione di un calcio di rigore. Al 27′ annullato un gol a Djuric dopo una bella galoppata di Kupisz. Il finale è rovente tra entrate al limite e crampi. Nei minuti di recupero arriva gol che chiude la contesa con Andrè Anderson e proietta la Salernitana verso la serie A. Con la vittoria del Monza a Cosenza l’ultimo ostacolo da superare è il Pescara, già retrocesso in serie C. Con i tre punti sarebbe festa grande per i campani.

Salernitana-Empoli 2-0, gli highlights

Gli highlights completi di Salernitana-Empoli delle altre partite della serie B saranno pubblicati sul sito https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto serie B e sono on line sul sito della Lega di serie B al link https://www.legab.it. e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/.

Le pagelle: Gyomber è perfetto, nervi saldi per Mantovani

Belec 9: la deviazione su Moreo è da mettere in cornice come un dipinto di van Gogh.

Bogdan 8: si è avventato come una furia sul pallone e l’ha spinto in rete sbloccando il risultato ed una squadra contratta fino a quel momento. Un gigante difesa.

Gyomber 7,5: monumentale, anticipi perfetti. Una sola sbavatura a metà secondo tempo. Tra i migliori difensori della serie B, merita il grande palcoscenico.

Veseli 7,5: resta stoicamente in campo nel primo tempo nonostante la violenta botta alla testa che ha fatto tremare compagni di squadra e panchina. Il difensore è stato ricoverato a scopo precauzionale al Ruggi ma sta bene. (1′ st Mantovani 7,5: non era facile entrare a partita in corso contro avversari di spessore. Il talentuoso difensore dimostra ancora di aver grandi qualità).

Casasola 7,5: galoppa sulla fascia, fa rifiatare la squadra con le sue ficcanti ripartenze. Concede poco agli esterni, sempre lucido.

Capezzi 7: generoso, fa da trait d’union tra centrocampo e attacco. Si sacrificaquando la squadra è costretta a rintuzzarsi in difesa dalla manovra avvolgente dell’Empoli. Tenta anche la via della rete.

Di Tacchio 7,5: un gigante a metà campo. Le sue letture sono perfette, nel finale si procura un paio di preziose punizioni che fanno rifiatare la squadra.

Coulibaly 7: non è al meglio, ci mette cuore, generosità e attenzione perché è costretto a giocare per gran parte della partita con un’ammonizione sul groppo. Salterà l’ultimo atto di Pescara per squalifica. (34′ st Schiavone 6,5: gestisce sapientemente ogni pallone che capita dalle sue parti ed avvia la manovra che porta al secondo gol di Anderson).

Jaroszynski 7: più bloccato rispetto a Casasola anche perché deve guardarsi da avversari di tutto rispetto che contiene senza grossi affanni. (22′ st Kupisz 7: impatta bene sulla partita e fornisce l’assist che permette a Djuric di realizzare un gol che viene poi annullato dall’arbitro. Decisivo in occasione della rete del raddoppio).

Gondo 7: conclude una sola volta importa e protesta per un dubbio fallo in area di rigore. Non trova il gol ma lavora tanto per la squadra. (34′ st Anderson 7,5: vuole il gol a tutti i costi e lo trova con determinazione nell’unica occasione a disposizione. È il gol che chiude la partita dopo un match di grande sofferenza).

Tutino 7: una sola conclusione verso la porta avversaria ed una gara di sacrificio per l’estroso attaccante che perde le staffe al momento della sostituzione. Il suo apporto – e i suoi gol – saranno fondamentali per prendersi la promozione in serie A. (18′ st Djuric 7: fa a sportellate con gli avversari e trova anche la via della rete ma Fabbri vede un fallo sul contrasto con un difensore biancazzurro).

Belec si tuffa sul colpo di testa di Moreo…
… e riesce a deviare il pallone sul palo
Bogdan anticipa i difensori dell’Empoli…
… e mette la palla nel sacco
Coulibaly colpisce l’esterno dalla rete dopo una bella combinazione con Tutino
Crociata va vicinissimo al gol del pareggio
Anderson arpiona il pallone a centro area…
e scarica verso la porta di Brignoli per il gol
… del 2 a 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *