Davide Silvestri
GF Vip, Miriana Trevisan e Davide Silvestri hanno avuto un flirt? ‘Una botta e via’, confidenze audaci nella notte (VIDEO)
22 Settembre 2021
Marika Galizia
Marika Galizia muore a Savona durante il parto: aperta indagine interna, arbitrava dall’età di 11 anni
22 Settembre 2021

Salernitana-Verona 2-2, pagelle e highlights: Gondo e M. Coulibaly leoni granata, male Simy

La Salernitana rimonta e muove la classifica dopo un avvio di stagione disastroso. Un punto in cinque partite come nella stagione di serie A1998/99 e timidi segnali di progresso confermati anche contro gli scaligeri. Ma non basta per vincere anche per via di alcune ingenuità e errori individuali che al momento impediscono ai campani di fare il salto di qualità. Una sola novità per Castori rispetto alla sfortunata prova con l’Atalanta. Il tecnico di Tolentino conferma Gondo ma cambia il partner in attacco rilancio Simy. A Ribery il compito di ispirare la manovra granata. I granata partono bene con un affondo dell’ivoriano salvato in extremis dalla difesa scaligera. Al primo affondo passa il Verona con una gran giocata di Caprari che serve un assist tagliente a Kalinic che supera Belec con un preciso tocco.

Kalinic show nel primo tempo ma granata troppo ingenui

All’11’ Simy ha la chance del pari dopo una gran giocata di Ribery ma da posizione favorevole non trova la porta. Il francese prova a scuotere i granata e al 20′ lavora un gran pallone in area e invita Gagliolo alla conclusione ma il difensore non trova la porta. I padroni di casa spingono ma il Verona è micidiale in ripartenza ed in tre passaggi trova il raddoppio. Da Caprari a Ilic per Kalinic che con un morbido pallonetto supera Belec. La Salernitana sembra stordita ma nel finale di tempo i granata dimezzano lo svantaggio con una rabbiosa conclusione di Gondo dopo un rinvio sbilenco di un difensore gialloblu.

M. Coulibaly tiene a galla Castori, prova d’orgoglio dei campani

Nella ripresa Castori decide di tenere in campo Ribery nella speranza di un guizzo del francese ma è il Verona a mettere paura a Belec con una gran giocata che si infrange sull’incrocio dei pali. La partita è meno vivace rispetto al primo tempo. Castori prova a scuotere i suoi con i cambi e tira fuori un abulico Simy per far posto a Djuric che non riesce a deviare in porta un tiro cross di Ranieri al 23′. Al 31 i granata trovano il pari con M. Coulibaly che arpiona un tiro dalla distanza di Gagliolo e supera Montipò. Nel finale i gialloblu sfiorano il gol partita con Barak che centra la traversa su una punizione procurata da un ingenuo Lassana Coulibaly. La Salernitana muove la classifica ma per la salvezza ci vuole ben altro. Domenica gli uomini di Castori saranno di scena a Sassuolo (ore 15).

Salernitana-Verona 2-2, gli highlights

Gli highlights completi di Salernitana-Verona e delle altre partite della serie A saranno pubblicati sul sito di Dazn (riservato agli abbonati), su  https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto e sono on line sul sito della Lega di serie A al link https://www.legaseriea.it/it e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/ oltre che su https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/ e https://video.sky.it/sport/calcio/highlights-serie-a

Le pagelle: Gyomber in crescita, giornata no per Kecrida e Lassana Coulibaly

Belec 6: provvidenziale lettura nel primo tempo quando esce di piede su Kalinic lanciato a rete dopo un errore Strandberg.

Kechrida 5: disastroso nel primo tempo con Lazovic e Caprari che gli fanno girare la testa. Troppo timido in fase difensiva. Due passi indietro rispetto alla partita con l’Atalanta.

Strandberg 5,5: perde le staffe dopo l’ennesimo errore del reparto arretrato. Si prende qualche confidenza di troppo con un Kalinic implacabile.

Gyomber 6,5:  in netta crescita rispetto alle precedenti esibizioni. Fondamentali alcune sue chiusure.

Gagliolo: 5,5: Kalinic gli fa vedere i sorci verdi. Prova a riscattarsi in fase offensiva e, dopo un clamoroso errore nel primo tempo, propizia il gol del pari con un coraggioso tiro dalla distanza.

Ranieri 6: prova a duettare con Ribery ed a proporsi con continuità. L’ex viola sfiora anche il gol, non sempre preciso nei cross. (44′ st Di Tacchio sv)

M. Coulibaly 7: l’uomo ovunque della Salernitana trova il secondo gol stagionale che vale il primo punto in A dopo quattro ko di fila.

L. Coulibaly 4,5: rallenta l’azione ed è poco efficace anche in fase di interdizione. Nel finale per poco non la combina grossa commettendo un fallo ingenuo al limite dell’area. Rimedia il giallo, Castori è costretto a sostituirlo. (44′ st Kastanos sv: finalmente in campo anche se per pochi minuti).

Ribery 6,5: illumina la manovra con un paio di grandi giocate ma a volte si intestardisce in azioni personali quando potrebbe scaricare il pallone ai compagni. (44′ st Zortea sv)

Gondo 7: in molti hanno criticato il suo innesto ma l’ivoriano in due partite ha fatto molto meglio di tanti suoi compagni di squadra. Avvia la rimonta con il primo gol in serie A. (27′ st Bonazzoli 6: ingresso tardivo, l’ex doriano è ispirato e motivato. Forse sarebbe dovuto entrare al posto di Simy).

Simy 5: lontano dalla migliore condizione. L’attaccante spreca una clamorosa occasione a pochi centimetri dalla porta su una magia di Ribery. (12′ st Djuric 5,5: non trova il pallone del pari a pochi centimetri dalla porta del Verona).

Il diagonale di Caprari e il tocco vincente di Kalinic
Il tocco di Kalinic che sblocca il risultato
La clamorosa chance fallita Simy da buona posizione

Gagliolo conclude alto dopo una bella giocata di Ribery
Kalinic scavalca Belec con un pallonetto
e fissa il risultato sul 2 a 0
Gondo arpiona il pallone e…
accorcia le distanze
La traversa colpita da Kalinic ad inizio ripresa
M. Coulibaly si avventa sul pallone
… e pareggia i conti per il primo prezioso punto della Salernitana
La brutta entrata di Lassana Coulibaly
Barak centra la traversa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *