Elisabetta Twitter morta fake
La regina Elisabetta ha trascorso la notte in ospedale dopo aver annullato il viaggio in Irlanda del Nord
22 Ottobre 2021
Daniela Martani
Daniela Martani: ‘Mi hanno fatto scendere dal Frecciarossa di notte per il green pass scaduto’ (VIDEO)
22 Ottobre 2021

Alec Baldwin, tragedia sul set di Rust: l’attore uccide accidentalmente Halyna Hutchins e ferisce il regista

Una donna è morta e un uomo è rimasto ferito dopo che l’attore Alec Baldwin ha esploso alcuni colpi in maniera accidentale con una pistola di scena sul set cinematografico del New Mexico. La polizia dello stato americano ha detto che Baldwin ha scaricato l’arma durante le riprese del film western Rust ambientate nel 19° secolo. Secondo le prime risultanze degli inquirenti la pistola non era caricata a salve per cause in corso d’accertamento.

Alex Baldwin poco dopo la tragedia

Alex Baldwin era impegnato in New Mexico nelle riprese del film western Rust: muore la 42enne direttrice di fotografia

La donna è stata portata in ospedale ma è morta per le ferite riportate. L’uomo, il regista del film, è ricoverato in gravi condizioni. Gli investigatori stanno indagando sull’incidente avvenuto al Bonanza Creek Ranch (Santa Fe, Stati Uniti), la location scelta per le riprese. La vittima dell’incredibile incidente sul set è la 42enne Halyna Hutchins che lavorava come direttrice della fotografia. In ospedale Joel Souza, 48 anni, il regista del film Rust. Halyna Hutchins proveniva dall’Ucraina ed era cresciuta in una base militare sovietica nel Circolo Polare Artico. 

La 42enne aveva studiato giornalismo a Kiev e cinema a Los Angeles ed è stata nominata “stella nascente” dalla rivista American Cinematographer nel 2019. La polizia ha riferito che la richiesta d’intervento al Bonanza Creek Ranch è arrivata intorno alle 13:50 di giovedì 21 ottobre. Alec Baldwin, 68 anni, è un co-produttore del film e interpreta un fuorilegge di nome Rust, il cui nipote di 13 anni è stato condannato per omicidio accidentale.

Halyna Hutchins
Joel Souza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *