Mario Giordano Halloween
Mario Giordano contro Halloween ma ottiene l’effetto contrario: il video diventa un meme della festa
1 Novembre 2019
Chicago Halloween
Halloween, folle ‘dolcetto o scherzetto’: sparano tra la folla, grave bimba di 7 anni a Chicago
1 Novembre 2019

I benefici dell’alimentazione biologica per la salute: chi mangia latte, carne, verdura e formaggi biologici corre meno il rischio di contrarre queste 28 malattie

Carne bio, frutta e verdura senza Ogm e formaggi biologici: oggi nella dieta, vegetariana e non, si registra una maggiore attenzione alla qualità delle materie prime e del ciclo di produzione. In un momento storico in cui, per fortuna, la questione ecologica è tornata tra i trend nell’attenzione dei media, la vendita di alimenti bio ha registrato una nuova spinta. Ma mangiare carne, frutta, verdura e formaggio bio non fa bene solamente all’ambiente. Uno studio statunitense condotto dall’Institute for Responsible Technology, che ha coinvolto 3256 volontari, ha dimostrato che seguire un’alimentazione bio e senza Ogm aiuta a combattere ben 28 malattie, riducendo il rischio o contrastandone i sintomi.

Perché fa bene mangiare bio

In primis l’alimentazione bio agisce sui problemi digestivi: miglioramento che si registra addirittura nell’85% dei casi. Non tutti sanno però che scegliere prodotti di agricoltura biologica può aiutare anche a:

  • – contrastare la sensazione di affaticamento (6 casi su 10);
  • – combattere il sovrappeso (54% dei casi);
  • – ridurre i sintomi di allergie (un caso su due);
  • – favorire la concentrazione (48% dei soggetti);
  • – combattere problemi di insonnia (un caso su tre).

Inoltre aiuta a risolvere problemi cardiovascolari e di ipertensione nonché problemi ormonali e dermatologici.

La spiegazione scientifica a questo effetto contro l’insorgere di malattie si basa in primis sul rischio che modificazioni genetiche degli Ogm possano introdurre allergeni e tossine.

Oltre a non avere pesticidi, i cibi bio sarebbero più ricchi di Omega 3: i formaggi biologici hanno in media il 50% di Omega 3 in più rispetto a quelli ordinari in commercio. Questi acidi grassi polinsaturi aiutano a prevenire il rischio di malattie cardiovascolari tenendo bassi i valori di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Gli animali allevati secondo le regole dell’agricoltura biologica seguono un’alimentazione ricca di trifoglio (usato come fertilizzante naturale) che fa aumentare il livello di Omega 3 nel carne e nel latte e derivati.

Infine le analisi su latte e formaggi biologici rilevano concentrazioni leggermente superiori anche di ferro, vitamine E e carotenoidi. Anche il contenuto di acido linoleico coniugato è del 40% superiore rispetto ai formaggi ordinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *