Enrico Contarin vincitore
GF 16, Enrico Contarin viaggia verso il trionfo e la D’Urso annuncia la presenza di Mark Caltagirone
10 Giugno 2019
elicottero su grattacielo
New York, elicottero si schianta su edificio a Manhattan: un morto (VIDEO)
10 Giugno 2019

L’estate 2019 è alle porte ed in queste ore è stato diffuso un vademecum per viaggiare in sicurezza. In Gran Bretagna, come riportato dal The Sun, il  Foreign and Commonwealth Office ha aggiornato la mappa dei Paesi a rischio in vista delle prossime vacanze estive. Nelle specifico il dicastero ha indicato le nazioni che presentano situazioni di criticità per quanto concerne il terrorismo o possibili sommosse a livello locale. Inoltre sono stati indicati Paesi che presentano rischi dovuti alla presenza di virus o insetti che potrebbero veicolare malattia ad alto tasso di mortalità.

Barcellona: possibili scontri tra separatisti e ultranazionalisti, occhio ai balconi

In Spagna c’è preoccupazione per le ultime evoluzioni nella ‘capitale’ catalana. La polizia locale non ha escluso nuovi massicce azioni di protesta da parte dei separatisti. In genere molte delle manifestazioni a sostegno dell’indipendenza catalana sono pacifiche ma negli ultimi tempi sono aumentate le tensioni soprattutto per il modus operandi degli ultranazionalisti. “Sono imprevedibili ed anche manifestazione all’apparenza pacifiche possono diventare conflittuali. Bisogna prestare attenzione”. Inoltre il Foreign office ha fatto anche riferito ai numerosi turisti deceduti in vacanza seguito a cadute dal balcone. Infine è stato fatto presente che la Spagna, non solo Barcellona, potrebbe essere oggetto di attacchi terroristici. “Di recente è emerso che gli estremisti sostenitori dell’Isis hanno minacciato di lanciare attacchi contro le città turistiche spagnole per vendicarsi della morte del selezionatore di Sally Jones. Allerta che è stata diffusa anche per Grecia e Turchia.

Francia, gilet gialli e terrorismo

Ai turisti che intendono partire per la Francia è stato segnalato che ci saranno nuove manifestazione dei gilet gialli. “Numerose manifestazioni precedenti hanno causato violenze e ingenti danni alla proprietà a Parigi e in altre città del paese. Se le dimostrazioni diventano violente, c’è da aspettarsi una forte presenza di polizia / gendarmeria”. In questi casi viene consigliato di seguire i consigli delle autorità locali”. Il Foreign Office ha confermato che l’elevato rischio di attacchi terroristici:  “Sono molto probabili a causa della minaccia dei “gruppi terroristi islamici”.

Grecia, dal virus del Nilo alle manifestazioni di protesta

In Grecia, oltre all’allerta per manifestazioni legate a scioperi ed a vibranti ed accese proteste, il Foreign ha messo in guardia i cittadini inglesi dal pericolo derivante dagli insetti ed in particolare  dalle zanzare nel paese. Lo scorso anno sono stati segnalati numerosi casi di virus del Nilo occidentale e ai villeggianti era stato detto di usare una protezione quando si frequentano luoghi all’aperto. I villeggianti sono stati anche avvertiti di non esagerare con le bevande alcoliche in Grecia precisando che le autorità locali non tollerano “comportamenti turbolenti o indecenti”. “I tribunali greci impongono pesanti multe o condanne a pene detentive a persone che si comportano in modo indecente”. Nel vademecum è stato sottolineato anche l’alto rischio di incidenti nel corso del periodo estivo.

Thailandia, allarme Zika

Più lontano, in Thailandia, il Foreign Office ha messo in guardia sulle aree di divieto di accesso in assenza di supporto consolare: “Si consiglia di evitare tali aree”.  Inoltre è stato esplicitamente consigliato di prendere visione della principali normative relative alle dogane oltre che ad leggi locali. In Thailandia persiste il rischio di contrarre  il virus Zika.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *