L’italiano e i social media: come cambia la lingua
27 Maggio 2022
Anziana fatta a pezzi a Melzo: fermata la figlia, la macabra scoperta della sorella
27 Maggio 2022

Campeggio: tutta l’attrezzatura necessaria per una vacanza all’aria aperta

La vacanza in campeggio è sicuramente una delle avventure più emozionanti di sempre, in quanto permette di stare a contatto con la natura e di scoprire luoghi meravigliosi. Prima di partire è importante fare una lista delle cose da portare in viaggio, in base alla stagione, al luogo e alla durata dell’itinerario, in modo da evitare disagi e spiacevoli situazioni. Gli articoli da campeggio su Trade Shop vi daranno un’idea di cosa non deve assolutamente mancare!

Attrezzatura da campeggio: l’elenco delle cose da portare

Quando si organizza un campeggio (che si tratti di montagna, mare o lago) occorre pianificare l’attrezzatura necessaria, così da fare un controllo veloce prima di partire. Le cose che non devono mai mancare sono: tenda e sacco a pelo per dormire; kit di pronto soccorso; repellente per gli insetti; coltellino svizzero tascabile; telo in microfibra; telo asciugamano multiuso; tappetino in schiuma impermeabile per fare sport all’aria aperta; torce e lampade; fornello da campeggio; zaini, borse e qualche felpa per ripararsi dall’umidità della notte. Vediamo nel dettaglio come scegliere le tende e gli accessori giusti per un sonno ristoratore!

Tenda da campeggio

Tra gli indispensabili figura senz’altro l’attrezzatura per dormire. Quello che dovete sapere è che non tutte le tende da campeggio sono uguali: prima di procedere con l’acquisto, bisogna innanzitutto valutare il luogo e le condizioni climatiche da affrontare. Il prodotto deve essere di buona qualità e adatto ad ospitare una o più persone, a seconda delle proprie esigenze. Una delle tipologie più comuni è la tenda canadese, molto ampia e spaziosa, anche se ingombrante da trasportare. Per le famiglie o i gruppi numerosi, la tenda a cassetta è la soluzione migliore: alquanto macchinosa da montare, offre però molto spazio all’interno e un riparo affidabile in caso di pioggia. La tenda ad igloo è invece più semplice e leggera da montare, l’ideale soprattutto per chi si sposta frequentemente o per chi ama viaggiare in solitaria. In base al modello scelto, occorre poi munirsi dell’attrezzatura per installare la tenda: ad esempio picchetti, corde, un piccolo piccone o una pala per scavare il fossato e un martello per battere i fermi.

Sacco a pelo o materassini ad aria
Una volta installata la tenda, abbiamo bisogno di accessori comodi per dormire, come materassini ad aria, sacchi a pelo e coperte extra. Per riposare in tutta tranquillità al mare o in montagna, potete scegliere il sacco a pelo in poliestere anti-umidità, disponibile sul catalogo di Trade Shop. Con una lunghezza di 190 cm, è l’ideale per dormire in campeggio pregustando il contatto con la natura. Una volta ripiegato, risulta estremamente compatto da poterlo riporre in una sacca con tracolla (comodamente inclusa), da trasportare ovunque. I materassini ad aria sono ottimi da portare soprattutto nei campeggi in spiaggia.

Cosa portare in campeggio per cucinare

Dopo aver verificato tutta l’attrezzatura da notte, dobbiamo occuparci di un altro aspetto molto importante, ovvero il cibo. Uno degli oggetti principali è senza dubbio il fornellino a gas portatile, ottimo per cuocere gli alimenti, scaldare l’acqua e preparare pasti veloci. Ovviamente, bisogna portar dietro anche il resto dell’occorrente: un pentolino, i piatti, i bicchieri, le posate e un coltello più grande per tagliare la carne. A seconda delle proprie necessità e dello spazio a disposizione, è possibile portare anche la classica moka per preparare il caffè al mattino, così come taglieri e contenitori vari.

Chi ama dilettarsi con il barbecue all’aperto, deve munirsi anche di griglie, spazzole e pinze, per preparare dell’ottima carne o del pesce da servire con un contorno altrettanto gustoso. Infine, per evitare di lasciare residui e di sporcare, si consiglia di mettere in uno zaino grande anche dei sacchetti di plastica, dividendo i rifiuti organici da carta, metallo, plastica e vetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.