discoteche
Cinema, stadi e discoteche, le misure stabilite dal Governo da lunedì 11 ottobre
7 Ottobre 2021
Andria, 30enne operaio cade in una vasca durante le operazioni di vinificazione e muore: aperta inchiesta
8 Ottobre 2021

Bambino rapito a Padova: David rintracciato al confine tra la Romania e l’Ungheria, le foto in treno pubblicate da Chi l’ha visto

È stato rintracciato dalla polizia rumena il bambino di due anni rapito dal padre a Padova martedì 5 ottobre. David è stato trovato intorno alle 20 di giovedì 7 ottobre dagli agenti insieme al padre, Bogdan Hristache,  su un treno in una località tra la Romania e l’Ungheria come riferito dalle pagine social della trasmissione Quarto Grado. Il bambino è stato posto sotto protezione e la madre, Alexandra Moraru, è stata tranquillizzata sulle sue condizioni di salute. Presto potrà riabbracciarlo.

Da rilevare che l’uomo, come evidenziato da Chi l’ha visto, prima di essere bloccato aveva pubblicato una serie di scatti con David in treno poi pubblicati sulle pagine social del programma televisivo di Rai 3. Dopo l’intervento della polizia rumena Bogdan ha fatto sapere di essere ancora con il bambino.

Il piccolo è stato posto sotto protezione: era in treno con il padre

In precedenza era stato trovato il furgone Mercedes Vito nero con il quale l’uomo, con l’aiuto di tre complici, aveva sottratto il piccolo all’ex. Successivamente i rapitori si erano allontanati a bordo di un taxi. Le forze dell’ordine sono riusciti ad individuare il tassista che ha riferito che Hristache e i suoi complici si erano fatti accompagnare in un motel non distante da Padova. Nel frattempo la madre dell’uomo aveva contattato Alexandra e le aveva chiesto di ritirare le denunce. “Ti riportano David in due ore” – aveva affermato prima di interrompere le comunicazioni con la nuora. La ventiseienne moldava Alexandra Moraru, aveva raccontato di essere stata bloccata da tre uomini mentre accompagnava il piccolo all’asilo.

La svolta dopo aver rintracciato il furgone della fuga e un tassista: tira un sospiro di sollievo mamma Alexandra

“Sono scesi da un furgone nero, un Mercedes Vito con targa rumena, e uno di loro era il padre che mi ha strappato David di mano. Piangeva e urlava disperato, non ha ricordo di lui in quanto sono tre anni che non può avvicinarsi a lui”. La giovane mamma aveva lanciato disperati appelli via social e nel corso della trasmissione Chi l’ha visto. Anche la trasmissione rumena aveva ripreso la notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *