Basket, Haitem Jabeur Fathallah avverte un malore in campo e muore: Fortitudo Messina sotto choc
18 Ottobre 2021
Morto Angelo Licheri, restò a testa in giù per 45′ minuti per salvare Alfredino Rampi: ‘Volontario puro’
18 Ottobre 2021

Scambia l’amico per un animale selvatico e lo uccide nei boschi dei Monti della Tolfa

Ucciso dall’amico che lo scambia per un animale selvatico durante una battuta di caccia. È morto così Daniele De Francesco, 42enne originario di Acilia, nel pomeriggio di domenica 17 ottobre intorno alle 17. Si era recato nei boschi di Poggio Finocchio, a nord dei Monti della Tolfa, con il padre ed un amico 27enne.

La tragedia a Poggio Finocchio: morto il 42enne Daniele De Francesco durante una battuta di caccia

Quest’ultimo ha scelto di seguire un percorso diverso quando ha visto qualcosa muoversi nel fitto della macchia ed ha premuto il grilletto del suo fucile calibro 12 centrando alla testa l’amico. Per l’operaio non c’è stato nulla da fare. Quando sono arrivati i soccorsi non hanno potuto far altro che accertare il decesso di De Francesco. Sul posto anche i carabinieri di Civitavecchia e il magistrato di turno che hanno ricostruito l’accaduto dopo aver ascoltato la testimonianza del 27enne che è indagato per omicidio colposo.

L’amico 27enne indagato per omicidio colposo, il monito dell’Oipa

La salma di De Francesco è stata trasferita all’istituto di medicina legale del Verano a Roma dove nelle prossime ore sarà effettuata l’autopsia. “La caccia causa ogni anno morti e feriti, spesso non cacciatori, colpevoli solo di essere nel posto sbagliato nel momento sbagliato, per esempio facendo una passeggiata in un bosco. Quello delle vittime della caccia è un tema ancora poco considerato dalle istituzioni. Eppure, dato il conteggio delle vittime, governo e parlamento dovrebbero iniziare a riflettere sul problema di sicurezza pubblica evidenziato da questi incidenti” – ha dichiarato il presidente dell’Oipa (Organizzazione internazionale per la protezione animali) Massimo Comparotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *