Macron
Macron preso a schiaffi a Tain-l’Hermitage al grido ‘Montjoie Saint Denis’: due arresti (VIDEO)
8 Giugno 2021
Gabry Ponte
Gabry Ponte è diventato papà di Alice, il primo scatto del dj con la piccola (FOTO)
9 Giugno 2021

Chico Forti, rientro bloccato da un documento: ‘È allo stremo’, i timori della madre 93enne

chico forti ultime

Un’odissea senza fine quella di Chico Forti. Il 23 dicembre il rientro in Italia sembrava imminente dopo che il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, aveva annunciato che il Governatore della Florida aveva accolto l’istanza del produttore di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione di Strasburgo per il trasferimento nel Bel Paese.

Chico Forti, rientro ‘congelato’ senza il documento del dipartimento della giustizia degli Stati Uniti

Da allora continui rinvii e nessuna certezza sulla data del ritorno del sessantaduenne con la famiglia che non ha nascosto il rammarico per una vicenda che fatica a sbloccarsi. Tutto ruota attorno ad un documento che il dipartimento della giustizia degli Stati Uniti d’America tarda ad inviare al Ministero della Giustizia per la commutazione della pena. “Senza questi documenti Chico non può rientrare in Italia. Dall’annuncio del Ministro Di Maio sembrava che dovessero passare poche settimane” – ha affermato Gianni Forti, zio del produttore sottolineando che gli americani non si fanno prendere dalla fretta: “La fretta dovrebbe averla lo Stato italiano”.

Gianni Forti: ‘Lo aspettavamo per il compleanno della madre e poi per Pasqua ed invece’

Al momento Forti è ancora detenuto in Florida dove sta scontando la condanna all’ergastolo per il presunto omicidio di Dale Pike, avvenuto il 15 febbraio 1998 a Miami. Delitto per il quale il produttore si è sempre professato innocente. “Lo aspettavamo il 14 febbraio per il compleanno della madre, speravamo di riabbracciarlo per Pasqua o a maggio” – ha aggiunto il congiunto che ha precisato che le email di Chico arrivano a singhiozzo.

La mamma del produttore: ‘Non lo vedo dal 2008 e non mi resta molto tempo’

Si comprende che la situazione è atroce anche se lui continua a dire che ha fiducia nella giustizia italiana e che accorceranno il più possibile la sua attesa. Oramai è sfinito, allo stremo. È stato sempre un combattente ma a tutto c’è un limite “. Lieta notizia che da tempo aspetta anche la madre di Chico Forti. “È fondamentale che il governo intervenga per sbloccare gli ostacoli burocratici. Non lo vedo dal 2008 ed ormai non mi resta molto tempo” – ha dichiarato la novantatreenne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *