De Luca
De Luca valuta la riapertura per il cibo d’asporto: ‘Stiamo ragionando’
19 Aprile 2020
sanremo 2021 amadeus fiorello
Sanremo 2021, Fiorello pronto per il bis: ‘Amadeus è un pazzo’
20 Aprile 2020

Le Regioni che vorranno anticipare l’inizio della fase 2 a lunedì 27 aprile, con la riapertura della filiera delle auto, della moda e del settore edile, dovranno garantire di avere a disposizione luoghi dove collocare, eventualmente, le persone in quarantena ed ospedali Covid secondo quanto riferito nell’edizione odierna (20 aprile) del Corriere della Sera.

Fase 2, le disposizione da rispettare per le imprese che vogliono aprire il 27 aprile

In ogni caso negozi e aziende avranno l’obbligo di autocertificarsi per dimostrare di essere in regola con le norme relative al contenimento della pandemia da coronavirus. Subito dopo inizieranno anche i controlli per accertare che le attività siano effettivamente a norma. Non è da escludere che si proceda su base regionale a seconda dell’andamento della curva epidemica.

Negozi, sarà obbligatoria l’autocertificazione: i dettagli

Fase 2 dal 4 maggio. I negozi dovranno compilare un modulo che autocertifica il rispetto delle prescrizioni imposte su dotazioni dei dispositivi di sicurezza personale, sanificazione, presenza del medico e di altre regole che saranno diversificate a seconda delle filiere.

Bar e ristoranti: si parte con le consegne a domicilio

Per quanto concerne bar e ristoranti i tempi saranno più lunghi anche se si cercherà di agevolare la riapertura almeno per le consegne a domicilio sempre in ossequio delle disposizioni vigenti in relazione al contemimento della pandemia da Covid 19.

Test psicologici per valutare la resilienza da quarantena, le domande

Test psicologici. La task force del comitato tecnico scientifico che assiste il Governo ha intenzione di sottoporre gli italiani ad un test psicologico per verificare l’impatto dei cittadini con il lockdown. Di seguito alcune domande che dovrebbero essere presenti nel questionario.

  • Quante volte al giorno pensi a quanto possa durare questa situazione anormale di lockdown?
  • Quante volte ti capita di passare ore senza far nulla?
  • Quante volte accusi la solitudine derivante dall’isolamento coatto?
  • Quante volte sei davanti alla tv, social come Fb, Instagram, twitter?
  • I mezzi di informazione influenzano la tua psiche
  • La comunicazione virtuale può sostituire quella personale?

Altre domande riguardaranno il lavoro, la vita personale, gli hobby, l’insonna ed altri aspetti per verificare come resilienza della popolazione alla quarantena tenendo anche in considerazione il differente impatto che la pandemia da coronavirus ha avuto sulle regioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *