juventus-napoli
Caressa: ‘Il Napoli non è andato in bolla dopo Zielinski ed ora escono di casa per cambiare il domicilio’, il buco normativo e l’autorità delle Regioni
4 Ottobre 2020
Alberto Tarallo Non è l'Arena
Alberto Tarallo a Non è l’Arena: ‘Adua Del Vesco ha fatto cacciare Morra dalla gabbia dorata, storia finta’ (VIDEO)
5 Ottobre 2020

Dpcm 7 ottobre, in arrivo misure più stringenti: dalle mascherine agli orari di chiusura, tutte le novità

mascherine

Con il nuovo Dpcm di mercoledì 7 ottobre 2020 saranno disposte misure più rigorose nel contrasto alla diffusione dell’epidemia di Covid 19 dopo l’aumento dei casi registrati nelle ultime settimane in Italia.

Sarà prorogato lo stato d’emergenza al 31 gennaio 2021 e, come riferito dal Corriere della Sera, si tornerà allo schema della fase 1 quando le regioni potevano derogare alle norme del Governo solo per applicare misure più rigorose.

Feste private a numero chiuso, per le regioni si potrebbe tornare allo schema della fase 1

Quali saranno le principali novità del Dpcm di mercoledì 7 ottobre? Per le feste private dopo cerimonie e matrimoni il tetto massimo sarà di 200 persone (ma ci sono alcune Regioni che applicano già misure più stringenti).

Regola che dovrà essere applicata anche per quanto riguarda gli incontri conviviali. Confermati il divieto di ballo e l’obbligo di indossare la mascherina al chiuso e non è possibile mantenere il distanziamento di almeno un metro.

Mascherina all’aperto e chiusura alle 23 per bar e ristoranti

Si viaggia verso l’obbligo delle mascherine all’aperto nell’intera penisola dopo che alcune regioni hanno già disposto questa misura per contenere il contagio da coronavirus. La novità più rilevante dovrebbe riguardare la movida ed in particolare l’orario di chiusura di bar e ristoranti che dovrebbe essere fissato alle 23:00 (c’è chi spinge per allungare fino alla mezzanotte per non penalizzare ulteriormente attività già fortemente in crisi dopo il lockdown).

Per garantire il rispetto delle regole e intensificare i controlli saranno utilizzati anche i militari impegnati nell’operazione ‘Strade sicure’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *