Matteo Bassetti Domenica In
Bassetti sbotta sul possibile stop ai virologi in tv: ‘Provvedimento degno di una dittatura’
23 Settembre 2021
Laura Ziliani, arrestate due figlie e il fidanzato della 27enne: ‘Omicidio frutto di una lunga premeditazione’
24 Settembre 2021

Giacomo Sartori è stato trovato morto nel pavese, forse stava cercando di recuperare lo zaino rubato

Giacomo Sartori

È stato trovato morto venerdì 24 settembre Giacomo Sartori, il trentenne tecnico informatico originario di Mel, nel bellunese, di cui si erano perse le tracce da venerdì 17 settembre. Il cadavere del ventinovenne è stato rinvenuto con un cappio al collo a Casorate Primo, in provincia di Pavia, dove poche ore prima era stata ritrovata la sua auto nei pressi di una cascina. Poche ore dopo la sparizione, intorno alle 2:30, il cellulare del giovane aveva prodotto traffico dati ma nessuna chiamata vocale.

Il ventinovenne ritrovato impiccato dalle forze dell’ordine

Secondo i primi rilievi avrebbe tentato di contattare il fratello via WhatsApp. Prima che si perdessero tracce di lui Sartori aveva trascorso la serata in un’enoteca tra Porta Venezia e Piazza della Repubblica a Milano dove gli era stato rubato lo zaino dove erano custoditi pc, portafogli e documenti.

Il corpo ritrovato a Casorate Primo vicino alla cascina dov’era stata rinvenuta l’auto

Gli inquirenti non hanno escluso che il tecnico informatico, una volta allontanatosi dagli amici, si fosse messo alla ricerca di chi gli aveva sottratto lo zaino. La sua Volkswagen Polo grigia era stata immortalata dalle telecamere comunali di Motta Visconti nei pressi del cimitero alle 7:15 di sabato 18 settembre.

Il fratello Tommaso aveva raccontato che già alcuni mesi prima avevano tentato di rubargli lo zaino. Amici e parenti avevano attivato la pagina Facebook Missing Giacomo Sartori per condividere informazioni sulla sua scomparsa ma, purtroppo, il giovane è stato trovato morto. Del caso se n’era occupata anche la trasmissione Chi l’ha visto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *