Incidente A4 Milano – Torino, scontro auto – operai: morti 4 operai
11 Maggio 2022
Marcelo Pecci ucciso in luna di miele davanti alla moglie: taglia di 500.000 dollari sull’assassino
11 Maggio 2022

Giornalista Al Jazeera uccisa, morta Shireen Abu Akleh: ‘L’esercito israeliano ci ha sparato’

La giornalista palestinese-americana di Al Jazeera Shireen Abu Akleh, originaria di Gerusalemme, è stata colpita a morte da colpi di arma da fuoco mentre seguiva un’operazione militare israeliana nella città di Jenin, in Cisgiordania, mercoledì 11 maggio.

La giornalista è stata uccisa mentre seguiva un’operazione militare in Cisgiordania

Il ministero della salute palestinese ha detto che è stata colpita alla testa  da un proiettile ed ha confermato la ferale notizia del suo decesso. Anche il produttore che si trovava con Akleh, Ali Al-Samudi, è stato colpito a colpi di arma da fuoco e, secondo quanto riferito dal ministero, è in condizioni stabili.

Al Jazeera ha accusato le forze di sicurezza israeliane di aver deliberatamente preso di mira e ucciso Abu Akleh ed ha invitato la comunità internazionale a condannare Israele per quanto accaduto. “L’esercito israeliano ci ha sparato. Non c’era nessun uomo armato palestinese sul posto” – ha detto  Al-Samudi.

Ferito il produttore Ali Al-Samudi: ‘Non c’era nessun uomo armato palestinese sul posto’

Dall’altra parte le forze di difesa israeliane hanno affermato che le sue forze di sicurezza stavano operando nell’area “per arrestare sospetti in attività terroristiche” e sia i sospetti palestinesi che le forze israeliane stavano sparando in quel momento. “Ho visto Shireen a terra” – ha detto il giornalista Mujahed al-Saadi. “Abbiamo cercato di salvarla e non ci siamo riusciti. Indossava un elmetto nel momento in cui è stato aperto il fuoco.”

Shireen Abu Akleh era nata e cresciuta a Gerusalemme e apparteneva a una famiglia cristiana e insegnava la Bir Zeit University. Aveva 51 anni ed inizialmente aveva studiato architettura all’Università di Scienza e Tecnologia in Giordania, poi è passata alla specializzazione in giornalismo scritto e ha conseguito una laurea presso l’Università di Yarmouk in Giordania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.