Risparmiare gas anche d’estate: l’importanza di una maggiore efficienza energetica casalinga
31 Maggio 2022
Giulia De Lellis e Carlo Beretta sarebbero in crisi: l’indiscrezione di Rosica
31 Maggio 2022

Giuseppe Pedrazzini, la moglie confessa e accusa figlia e genero: ‘Morto l’8 marzo tra le mie braccia’

Giuseppe Pedrazzini sarebbe morto tra le braccia della moglie per cause naturali lo scorso 8 marzo prima di essere avvolto in un velo e gettato nel pozzo. Queste le prime indiscrezioni relative all’interrogatorio della moglie dell’uomo, Marta Ghilardini, che è stata ascoltata martedì 31 maggio dal pubblico ministero Piera Giannusa. La deposizione è durata 7 ore (dalle 8:30 alle 15:15). All’uscita dalla Procura la donna non ha rilasciato dichiarazioni.

Marta Ghilardini ha confermato le dichiarazioni spontanee durante le 7 ore di interrogatorio in Procura

La donna aveva già rilasciato delle dichiarazioni spontanee sabato 28 maggio ai carabinieri di Castelnovo Monti dopo giorni in cui aveva respinto con fermezza qualsiasi coinvolgimento nella scomparsa del 77enne, ritrovato privo di vita il 11 maggio in un pozzo vicino l’abitazione di Cerrè Marabino Toano.

La donna in buona sostanza ha confermato in toto quanto riferito agli uomini dell’Arma. La moglie di Giuseppe Pedrazzini, come riferito dalle forze dell’ordine, ha rilasciato dichiarazioni accusatorie nei confronti della figlia, Silvia Pedrazzini, e del genero, Riccardo Guida.

La moglie di Beppe Pedrazzini ha accusato figlia e genero, sullo sfondo il movente economico

Oltre ad essere stata isolata dai parenti anche il migliore amico non era stato al suo fianco durante i funerali del marito. Quest’ultimo l’aveva esortata a dire tutto quello che sapeva. Dall’altra parte figlia e genero, che vivrebbero in auto nel mantovano, sostengono di non aver fatto del male al 77enne. In un’intervista a Pomeriggio 5 Riccardo Guida e Silvia Pedrazzini hanno respinto le accuse e puntato l’indice nei confronti dei parenti.

“Gli abbiamo fatto aprire gli occhi perché queste persone lo derubavano”. La coppia è stata raggiunta dall’inviata del talk show ed ha ribadito quanto detto alcuni giorni fa. “Ha rilasciato dichiarazioni spontanee? Chiedete a lei, noi viviamo in auto e siamo con la coscienza a posto”.

Riccardo Guida e Silvia Pedrazzini a Pomeriggio 5: ‘Chiedete a lei, noi viviamo in auto’

Sullo sfondo c’è il presunto movente economico con madre, figlia e genero sul lastrico in cerca di soldi tanto da mettere in vendita un terreno e continuavano a beneficiare della pensione di Beppe Pedrazzini. Marta Ghilardini, la figlia ed il genero sono indagati per sequestro di persona, omicidio, soppressione di cadavere e truffa ai danni dello Stato  la  moglie, la figlia e il genero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.