Tragedia sul lavoro, Davide muore a 32 anni ad Arquata Scrivia: sbalzato da un macchinario
2 Aprile 2022
Maria Elia, palloncini e fiori per l’ultimo saluto alla 17enne: aperta inchiesta, l’appello del papà
2 Aprile 2022

Guerra Ucraina, trovato morto Max Levin: era scomparso mentre filmava gli attacchi russi

Il fotoreporter e attivista ucraino Maksym Levin è stato trovato morto. Era scomparso mentre svolgeva incarichi giornalistici il 13 marzo nella regione di Kiev come ha riferito l’Ukrainska Pravda.

Maksym Levin è stato trovato nel villaggio di Huta: era scomparso il 13 marzo

La notizia è stata poi confermata dall’ufficio del procuratore generale. “Il corpo del giornalista è stato trovato nel villaggio di Huta Mezhyhirska, distretto di Vyshhorod. Secondo le informazioni preliminari, Max Levin disarmato è stato ucciso dai militari delle forze armate russe in due incendi di armi leggere ” – si legge nella dichiarazione. Levin lascia quattro figli minori, una moglie e genitori anziani.

Maxim Levin

L’ultimo post il 12 marzo, lascia moglie e quattro figli

La polizia ha trovato il corpo del fotoreporter il 1° aprile. Era scomparso dal 13 marzo scorso dalla prima linea vicino a Kiev, nel distretto di Vyshhorod dove stava riprendendo un attacco russo. Il suo ultimo post su Facebook dal fronte era datato 12 marzo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.