Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sono lasciati dopo 4 anni: ‘Sparito’, la figlia dell’attrice: ‘Tradita’
13 Ottobre 2021
Grave lutto per il TG5, morto uno dei volti storici: Gianluigi Gualtieri ricordato dai colleghi
13 Ottobre 2021

Infila un cobra nel letto mentre la moglie dorme e la uccide in India: ‘Era il secondo tentativo’

Doppio ergastolo in India per un uomo che ha ucciso la moglie, la 25enne Uthra, avvelenandola con un cobra. Nello specifico il tribunale del Kerala ha condannato il 28enne Sooraj Kumar per omicidio e tentato omicidio. Inoltre l’uomo dovrà scontare 10 anni di reclusione per aver causato lesioni da veleno e 7 anni per aver causato la scomparsa di prove. 

Doppio ergastolo per il 28enne Sooraj Kumar: voleva impossessarsi dei beni della giovane moglie

I fatti risalgono al maggio 2020 quando l’omicida ha lanciato un serpente nel letto della moglie addormentata. Il cobra l’ha morsa, avvelenandola e uccidendola. Sooraj Kumar aveva già tentato di ammazzare la moglie. In occasione del primo tentativo, nel marzo 2020 aveva utilizzato una vipera ma la donna si era salvata. I primi sospetti sulla vicenda sono sorti quando l’uomo, dopo la morte della moglie, aveva tentato di impadronirsi delle sue proprietà; Uthra, infatti, proveniva da una famiglia abbiente, che gli aveva già portato in dote un’automobile appena acquistata e 500.000 rupie, pari a circa 20mila euro

L’uomo aveva già tentato di uccidere la 25enne con una vipera

L’11 ottobre il tribunale ha ritenuto Sooraj colpevole le di omicidio, avvelenamento, distruzione di prove e anche tentato omicidio per il suo primo tentativo di uccidere la moglie di allora 25enne. Il giudice delle sessioni aggiuntive-VI Manoj M., che ha pronunciato la sentenza, ha precisato che si è trattata di una vicenda gravissima e quasi unica nel suo genere. Nonostante ciò il ventottenne ha evitato la condanna a morte in considerazione della sua giovane età. La corte ha anche imposto una multa totale di 5,85 lakh di rupie al condannato. Sooraj Kumar si è sempre proclamato innocente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *