Mark Zuckerberg
Domani inizia la nuova regola Facebook/Meta: la nuova catena è un post bufala
7 Gennaio 2022

Liliana Resinovich, il marito: ‘Non le ho fatto del male e non si è suicidata’, l’attacco all’amico della 63enne

Ha preso parte anche il marito di Liliana Resinovich alla fiaccolata in ricordo della moglie nella serata di venerdì 7 gennaio, organizzato da un gruppo di amici. “Non sapevo se venire, ringrazio quelli che sono qua. Io ho aperto le porte a tutti” – ha detto tra le lacrime Sebastiano Visintin a Pomeriggio 5 News.

Visintin a Pomeriggio 5: ‘Lilly amava la vita e non si sarebbe mai tolta la vita’

“La mattina cerco le forze per stare in piedi. Durante il giorno non mangio perché voglio essere lucido per saper rispondere. A volte ho vuoti di memoria, oggi sono andato in Questura perché mi avevano chiesto dei video di Lilly che volevano analizzare e quello in particolare della sera prima della scomparsa” – ha aggiunto l’uomo che non aveva avuto la sensazione che la consorte fosse triste come gli hanno fatto notare alcune persone che ha escluso l’ipotesi del suicidio. “Non posso pensare questo. Lilly amava la vita, suo fratello, le cugine che andava a trovare in Croazia”. Il fotoreporter 72enne è finito nel mirino del fratello della vittima per non aver presentato immediatamente la denuncia di scomparsa.

“Ho ritardato perché speravo che venisse a casa, poi alle 10 di sera sono andato a fare la segnalazione alla Questura e basta. Non ho fatto la denuncia il giorno dopo. Mi dispiace che il fratello pensi queste cose anche perché avevamo un buon rapporto. Più di un mese fa la figlia si è laureata a Udine ed abbiamo fatto le foto. Ci siamo sempre sorretti quando abbiamo avuto dei problemi, andavamo a fare la spesa insieme”.

Il marito risponde al fratello di Lilly ‘Era la mia ancora di salvezza, penso che Claudio abbia qualche responsabilità’

Sebastiano Visentin si è rivolto direttamente al germano di Liliana Resinovich: “Sergio non ho fatto del male a Lilly. Era la mia ancora, la mia salvezza e il mio futuro. Immagino che anche lui sarà scosso ed anche lui cercherà un colpevole”. Il discorso è scivolato su Claudio, l’amico di Lilly. “Non ci penso nemmeno a parlare con lui. Uno che non racconta nulla, che tiene nascosto questo rapporto e manda messaggi cifrati. La polizia sta indagando e penso che lui abbia qualche responsabilità diretta o indiretta“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *