Mario Draghi
Scuole primarie e dell’infanzia, riapertura dopo Pasqua: l’annuncio del premier Draghi al Senato
24 Marzo 2021
priscilla salerno
Raoul Bova scopre di essere diventato nonno e suocero di Priscilla Salerno: il video dello scherzo de Le Iene
24 Marzo 2021

Orrore in Russia: dà fuoco al figlio di 8 anni con la benzina per aver raccontato il tradimento al marito

Kursk Russia

Una madre è stata arrestata per aver ucciso il figlio di 8 anni. Secondo quanto riferito dai media russi la trentunenne Anastasia Baulina avrebbe versato della benzina sulla bocca del ragazzino per aver raccontato un suo tradimento al marito.

La 31enne Anastasia Baulina ha versato la benzina sulla bocca del ragazzino

Il piccolo è morto in ospedale a Kursk, in Russia, dopo aver subito orribili ustioni sul 45%.del corpo. Anastasia Baulina, che lavora come cassiera nella sua città, avrebbe punito il bambino per aver riferito al consorte di aver incontrato il suo amante. Dalla ricostruzione delle forze dell’ordine è emerso che la donna ha condotto il figlio Andrey in cortile, ha preso una tanica di benzina e gli ha dato fuoco con un accendino dopo aver versato il carburante sulla bocca. “Vediamo come brucerà” – avrebbe detto la donna mentre il ragazzino piangeva.

L’orribile punizione per aver raccontato il tradimento al marito: il bambino è morto per per le gravi ustioni riportate

La sorella, la 12enne Natasha, ha assistito alla scena ed è scappata via terrorizzata. La ragazzina ha avvertito il patrigno, Pavel Baulin, 35 anni, bracciante agricolo. Quest’ultimo ha soccorso immediatamente Andrey spegnendo le fiamme e chiamando un’ambulanza. Nonostante i tempestivi soccorsi il bambino è morto due giorni dopo per le gravi ustioni riportate.

La donna rischia 20 anni di carcere, il giallo del trasferimento di Andrey all’orfanotrofio

Anastasia Baulina è stata arrestata ed è stata aperta un’indagine per omicidio dalle forze dell’ordine del distretto di Zheleznogorsk. La trentunenne rischia 20 anni di carcere. È stata anche aperta un’indagine penale sul motivo per cui al ragazzo è stato permesso di tornare dalla madre dopo che era stato precedentemente trasferito dalla donna in un orfanotrofio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *