Fino Mornasco, trovato mummificato in mansarda dopo 8 mesi: pensavano fosse in cura
10 Maggio 2022
Morto Richard Benson, heavy metal e concerti devastanti: i problemi di salute e l’appello a Pomeriggio 5
10 Maggio 2022

Lady Demonique, bufera sulla candidatura dell’audace artista: Mimmo Lastella la difende

“Non ho ancora capito il perché un partito politico qualsiasi debba suscitare scandalo e indignazione se decide di candidare un esponente del mondo dell’adult entertainment”. Lo scrittore di racconti erotici Mimmo Lastella difende a spada tratta il diritto della mistress Doha Zaghi, in arte Lady Demonique, di candidarsi alle elezioni amministrative del 12 giugno a Como. “Si arriva al punto di costringere il partito a ritirare la candidatura. Forse, i lavoratori e le lavoratrici di questo settore non sono cittadini italiani o, forse, cittadini di serie B, relegati nei ghetti della società? Cose che si vedono solo in Italia”.

‘Non comprendo l’indignazione ogni qualvolta un partito candida un’artista dell’intrattenimento per adulti’

Lo scrittore è sceso in campo per l’audace star del piacere per sostenere un principio di eguaglianza che va oltre il colore politico. “Tra il mio pensiero politico e quello del partito di Calenda vi è una differenza politico-ideologica abissale ma credo che ciascun partito di questo paese, da destra a sinistra, debba liberarsi da dogmi e stereotipi di tipo pregiudizievoli e sotto certi aspetti medioevali nei confronti di chi, per scelta, decide di utilizzare il proprio corpo per motivi di lavoro, intrattenendo un pubblico un po’ particolare” – sottolinea Mimmo Lastella facendo riferimento al caso di Lady Demonique e non solo.

“Il popolo della notte ha una concezione del far sesso di tipo libertino e laico aprendo le proprie liste ad esponenti di tale mondo che, ribadisco, è uguale a quello dello spettacolo con l’unica differenza che è un genere di intrattenimento riservato ad un pubblico esclusivamente maggiorenne”.

Lady Demonique

Lo scrittore: ‘Bisogna liberarsi da stereotipi pregiudizievoli’

Per Lastella l’intrattenimento per adulti merita la stessa dignità che viene data ad altre professioni: ‘Anche da questa forma di arte arriva un importante indotto economico per questo paese” – ha aggiunto lo scrittore di narrativa erotica. “Ricordo infine che, la filmografia per adulti, un tempo faceva parte e né fa parte tutt’oggi “almeno credo”, della storia cinematografica di questa nazione che ha visto artiste come Ilona Staller e Moana Pozzi interessarsi di politica, riscuotendo ottimi successi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.