salernitana-cremonese
Salernitana-Cremonese 2-0, hurrà granata in casa dopo 2 mesi: pagelle e video
26 Febbraio 2019
luigi e irene
Uomini e Donne, Luigi Mastroianni sceglie Irene e lei dice sì, Claudia in lacrime (VIDEO)
27 Febbraio 2019

Mogol, dal ‘Mio canto libero’ alla radio sovranista: l’autore nel mirino dei social

Mogol

Il mio canto libero è uno dei grandi successi della coppia Battisti-Mogol. Canto libero che diventa oggetto di discussione dopo la proposta della Lega di passare in radio un brano italiano ogni tre canzoni ovvero dare spazio a un terzo della programmazione alla musica del Bel Paese. La radio sovranista, com’è stata ribattezzata subito dopo l’idea avanzata dal ‘Carroccio’, ovviamente ha scatenato il dibattito social. Discussioni alle quali hanno partecipato anche numerosi artisti che hanno espresso parere favorevole alla proposta leghista.

Mogol favorevole alla proposta di legge della Lega

Tra questi anche Giulio Rapetti, meglio conosciuto come Mogol e presidente della Siae che ha sottolineato che già la Fimi aveva avanzato una proposta attraverso la quale veniva chiesto di garantire il 20% di spazio nei palinsesti radiofonici alle “opere prime e seconde di artisti italiani”. Mogol ha riferito che soltanto il 33% delle emittenti radio rispetterebbe la proposta dell’esponente leghista Morelli e che la realizzazione del progetto di legge avrebbe un impatto positivo sul mercato radiofonico italiano.

“Promuovere la musica italiana significa sostenere l’industria culturale del nostro Paese” – ha chiosato. Le parole di Mogol hanno scosso gli appassionati di musica che hanno criticato via Twitter l’autore di diversi brani capolavoro di Lucio Battisti. “La radio è mia e ascolto la musica che più mi piace” – ha affermato un utente mentre altri hanno ricordato che in molti ascoltano la musica in streaming e quindi attraverso canali diverso dalla radio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *