Patrizia De Blanck cade per salvare il cane a Oggi è Un Altro Giorno
21 Aprile 2022
Come essere responsabili quando si gioca
22 Aprile 2022

Monza, 23enne uccide di botte la madre e chiama i carabinieri: choc ad Aicurzio

Ha ucciso la madre, la 57enne Fabiola Colnaghi, al culmine dell’ennesima lite in un appartamento di Aicurzio (provincia Monza Brianza) in via della Vittoria. Il 23enne Davide Andrea Garzia, incensurato e disoccupato conviveva con la madre ed intorno alle 13 ha avuto un’accesa discussione con la vittima.

Davide Andrea Garzia ha prima colpito Fabiola Colnaghi con ripetuti pugni in testa e poi l’ha presa a calci

Il giovane si è avventato sulla madre e ha iniziato a colpirla a pugni in testa fino a farla cadere per terra. Nonostante la donna fosse praticamente esamine sul pavimento ha continuato ad infierire con ripetuti calci fino ad ucciderla. Subito dopo ha chiamato il 112 della centrale di Monza, allertando dell’accaduto e autoaccusandosi. Davide Andrea Garzia ha poi atteso in casa l’arrivo dei carabinieri rimanendo in linea con l’operatore.

Sul posto sono accorsi i Carabinieri della Compagnia di Vimercate e della stazione competente di Bernareggio, oltre al Nucleo investigativo Monza per i rilievi, al medico legale e al sostituto procuratore. Il 23enne è stato sottoposto ad un lungo interrogatorio in caserma con gli uomini dell’Arma che in queste ore stanno ricostruendo la dinamica della tragedia familiare e far chiarezza sul movente.

La tragedia al culmine dell’ennesimo litigio, sconvolta la comunità di Aicurzio: ‘Famiglia conosciuta e amata’

Sono stati ascoltati anche parenti e vicini per provare a far luce sui rapporti tra madre e figlio. Fabiola Colnaghi era separata ed aveva altri due figli che sono stati immediatamente avvertiti. “Era una persona squisita, una donna a modo. Una famiglia conosciuta e amata. La conoscevo e sono affranto” – ha dichiarato il sindaco di Aicurzio, Matteo Baraggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.