simona italiana
Miss Escort bagnata, trionfa Simona italiana: ‘Così mi sono reinventata ed ho conquistato i romani’
4 Settembre 2020
Francesco Palumbo
Elezioni, selfie scheda elettorale e voto di scambio: la responsabilità penale
5 Settembre 2020

Si incolla le parti intime e cerca di incastrare l’ex: spagnola condannata a dieci anni di carcere

spagnola parti intime

Una donna si è incollata le parti intime ed ha cercato di incastrare il suo ex accusandolo di tortura. La spagnola è stata condannata a 10 anni di carcere.

Bembimbre, le accuse di Vanesa Gesto all’ex fidanzato

Vanesa Gesto aveva accusato l’ex fidanzato, Ivan Rico, di averla rapita e di averla abbandonata semi-nuda dopo aver riversato della colla sulla vagina a Bembimbre (Spagna). Teorema accusatorio che si è sgretolato quando gli investigatori hanno scoperto, attraverso un filmato a circuito chiuso, che la donna aveva acquistato la colla e un “kit” che includeva i coltelli che usava per farsi del male in un supermercato cinese.

Incastrata dalle telecamere: aveva acquistato la colla in un supermercato cinese

La polizia ha anche scoperto che l’unico veicolo transitato nel punto e nell’orario in cui ha affermato di essere stata aggredita e poi torturata era un camion della spazzatura comunale e non l’auto nera che asseriva fosse stata utilizzata da Rico per rapirla. Quest’ultimo ha trascorso alcuni giorni in carcere prima che emergessero le bugie di Vanesa Gesto.

La donna dovrà pagare anche 25.000 euro di multa

Nelle scorse ore il tribunale di Leon, in Spagna, l’ha condannata a dieci anni di reclusione per due capi di imputazione. Inoltre dovrà pagare 25.000 euro di multa a titolo di risarcimento danni mentre i pubblici ministeri avevano chiesto una condanna a 11 anni e otto mesi di reclusione. “Nostra madre ha passato giorni a piangere, era disperata” – ha dichiarato il fratello di Ivan Rico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *