Uomini e Donne, Gemma Galgani come Marilyn, si vede tutto: Maria De Filippi in ginocchio, caos in studio (VIDEO)
18 Settembre 2019
Xtream Codes oscurato, guerra al ‘pezzotto’: i clienti rischiano fino 25mila euro di multa e 3 anni di carcere
18 Settembre 2019

Accusata di aver avuto rapporti con 14enne, parla la figlia a Pomeriggio 5: ‘Mia madre è espansiva ma non è successo nulla’

Droga e rapporti con altri ragazzi emergerebbero dalle chat diffuse da Il Resto del Carlino. La vicenda è quella di una mamma, originaria della provincia di Macerata (Potenza Picena), accusata di aver sedotto ed aver avuto rapporti dell’amichetto 14enne della figlia. La donna è stata denunciata dai genitori del giovane, all’epoca minore di età. Secondo le chat la quarantenne avrebbe intrattenuto rapporti anche con altri ragazzi più grandi di età quando in casa erano presenti il marito e la figlia. Nel corso di Pomeriggio 5 l’avvocato che difendere il minore ha precisato che il suo assistito ha parlato sempre di rapporti singoli e non di situazioni in cui erano presenti altre persone.

La figlia difende la quarantenne: ‘Voleva restare a dormire ma gli abbiamo detto no’

La figlia della donna marchigiana finita sotto accusa ha rotto il silenzio ed ha rilasciato alcune dichiarazioni all’inviato del talk show condotto da Barbara D’Urso. “Lui è un ragazzo da un passato un po’ turbolento ed è stato pochissime volte a casa mia con altri ragazzi. Se fosse successo qualcosa me ne sarei accorto. Una volta chiese di restare a dormire qui perché aveva litigato con i genitori ma noi gli dicemmo di no e lui si è arrabbiato un po’”. La giovane ha negato che l’amico avesse avuto rapporti intimi con la mamma. “Mia madre è un po’ espansiva e parla un po’ con tutti ma la situazione è andata decisamente oltre e le cose non stanno assolutamente così”.

La lettera della donna: ‘Non ho fatto nulla, questa vicenda mi sta rovinando’

In una lettera la donna, che oggi ha quarantaquattro anni, ha smentito di aver rapporti con il ragazzino e di non aver assunto droga con lui. “I carabinieri non hanno trovato niente, questa vicenda sta solo rovinando la mia vita e quella di mia figlia”. Dall’altra parte l’avvocato del giovane coinvolto nella vicenda ribadisce che ci sono prove a sostegno della loro tesi. “Lui non era costretto ad avere rapporti ma era sotto effetto di sostanze stupefacenti” – ha dichiarato a Pomeriggio 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *