emily-ratajkowski-marito
Emily Ratajkowski pubblica la foto audace col marito: ‘La quarantena? Non è come appare’
4 Aprile 2020
Orban trans
Transgender, Orban nella bufera: vuole vietare il cambio di genere in Ungheria, le reazioni
4 Aprile 2020

Stupro tua sorella 2.0‘ è il nome che fa indignare e rabbrividire di un canale Telegram che contava più di 43 mila iscritti. Il gruppo è stato segnalato due giorni fa da numerosi utenti di Twitter dopo che sono emerse numerose foto di minori, colloqui espliciti dai contenuti violenti. Il canale presenta video e filmati di adolescenti e non solo. Diversi i commenti che incitano al femminicidio o alla pedofilia con un imbarazzante quanto sconcertante disinvoltura.

Il gruppo contava oltre 43 mila iscritti, diffusi anche numeri telefono

Non sono pochi i casi in cui un padre ha pubblicato foto della figlia chiedendo agli utenti che ‘emozioni’ avessero provato nel vederla. Non solo il canale come altri della stessa ‘tipologia’ presenti su Telegram, è stato utilizzato in alcuni casi per incitare altri iscritti al revenge porn‘ contro ex mogli e fidanzati con numeri di telefono e dati sensibili diffusi in rete in maniera spregiudicata e pericolosa. In queste ore numerose ragazze hanno scoperto che sul gruppo venivano pubblicate foto e video intime.

La segnalazione di Fedez e Chiara Ferragni

Anche Fedez e Chiara Ferragni hanno presentato denuncia contro il gruppo che sprona al revenge porn dopo che sono state segnalate foto e commenti sulla fashion blogger. Dopo le numerose segnalazioni il canale Stupro tua sorella 2.0 è stato chiuso ma secondo alcuni utenti sono stati immediatamente creati altri di riserva puntualmente segnalati alla polizia postale.

La denuncia di due ex corteggiatrici di Uomini e Donne: Klaudia Poznanska e Nicole Mazzoccato

Nelle scorse ore è arrivata anche la denuncia di due ex protagonista di Uomini e Donne. Klaudia Poznanska ha riferito che sul gruppo Telegram è stato diffuso un suo fotomontaggio. Sconvolta anche Nicole Mazzocato che ha scoperto che immagini e commenti scioccanti. “Denuncerò, fate come me segnalate alla polizia postale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *