Terremoto in provincia di Forlì-Cesena di magnitudo 3.7, paura anche a Firenze
17 Agosto 2019
Temptation Island 2019, l’ex tentatrice di Arcangelo vittima di stalking: denunciato figlio di un ristoratore
18 Agosto 2019

Simon Gautier disperso in Cilento: il francese trovato morto, sconvolti i genitori

La fiammella di speranza si era riaccesa nella tarda serata di sabato di un altro drammatico giorno senza notizie di Simon Gautier. Si è spenta definitivamente poco fa quando il corpo del giovane è stato trovato morto a Belvedere di Ciolandrea nel comune di San Giovanni a Piro. Il corpo del giovane è stato ritrovato dagli uomini della Forestale impegnati in queste ore nelle operazioni di soccorso. Nelle scorse ore avevano raggiunto il Cilento l’ambasciatore di Francia a Roma (che aveva incontrato il Prefetto di Salerno), Christian Masset, e il padre di Simon. Un soccorritore alpino ha avvistato uno zaino in lontananza con il suo binocolo questa domenica alle 19:30 circa. Una delle squadre impegnate nei soccorsi è andata in fondo al burrone ed, intorno alle 20:30, ha trovato e identificato il corpo dello studente di 27 anni. Fondamentali nelle operazioni di soccorso anche l’utilizzo di un drono.

I segnali di speranza, l’avvistamento dello zaino e il tragico ritrovamento

La svolta. Dopo il disperato appello della madre, le foto diffuse sul web e il filmato del suo arrivo alla stazione di Policastro Bussentino (provincia di Salerno), c’era stata una svolta nelle ricerche del ventisettenne disperso in Cilento. Il portale francese Bfmtv aveva riferito la notizia dell’avvistamento in spiaggia del giovane tra l’8 e il 9 agosto. Nello specifico Gautier sarebbe stato riconosciuto da tre testimoni dopo aver visto le immagini diffuse in queste ore. Il francese ha spento il cellulare alle 6:30 di mattina del del 9 agosto per poi riaccenderlo intorno alla 9 per lanciare l’allarme. “Da lì, ci sono due possibili scenari, forse un terzo, uno è che avrebbe seguito un percorso lungo la costa, l’altro che avrebbe preso una deviazione. A un certo punto la strada si biforca ed è lì che si sarebbe verificato l’incidente ” – aveva riferito la madre di Simon, Delphine Godart a Bfmtv.  Seguendo il segnale del telefono cellulare gli investigatori avevano definito un perimetro di ricerca più preciso. Sul posto erano giunti anche alcuni parenti per dare una mano ai ricercatori. Poco fa la triste notizia del decesso di Gautier che ha lasciato di senza fiato i disperati genitori.

Lo studente aveva contattato il 118 riferendo di essere caduto in una scarpata. Una drammatica telefonata nel corso della quale il giovane invitava i soccorritori a fare presto. “Non so dove mi trovo di preciso, sono caduto e mi sono rotto le gambe. Ero partito da Policastro volevo tornare verso Napoli“. Da quel momento è partito il tam tam social e gli appelli alle istituzioni italiane a fare il possibile per salvare il giovane. La madre di Gautier ha lanciato diversi appelli e chiesto rinforzi per la squadra impegnata da ore nelle operazioni di salvataggio del figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *