di maio e salvini
Luigi Di Maio e Matteo Salvini, il significato di un defollow nella politica 2.0
26 Aprile 2019
follettina creation a pomeriggio5
Follettina Creation canta e balla a Pomeriggio 5 con Barbara D’Urso e Costantino (VIDEO)
26 Aprile 2019

Taranto, folle baby gang: picchiano a morte un anziano: i video choc diffusi su WhatsApp

manduria taranto

Una vicenda di assurda e feroce violenza. Un sessantaseienne, con gravi disturbi psichici, è stato vittima delle angherie più assurde da parte di una baby gang che non ha esitato a commettere le efferatezze più abominevoli nei suoi confronti. L’uomo è stato ritrovato, segretato nella sua abitazione, in fin di vita dalle forze dell’ordine ed è deceduto dopo essere stato sottoposto a due delicati interventi chirurgici. Il drammatico episodio si è verificato a Manduria in provincia di Taranto ed i protagonisti della folle violenza sono quasi tutti minorenne.

Nello specifico l’uomo sarebbe stato vittima delle vessazioni di dodici minori e due maggiorenni come testimoniato da alcuni filmati i protagonisti della vicenda hanno pensato bene di diffondere su alcuni gruppi WhatsApp, quasi a vantarsi del più disumano trattamento che si può riservare ad un essere umano.

Manduria, l’uomo era segregato in casa da giorni: 14 giovanissimi sotto inchiesta per reati plurimi

L’anziano era stato costretto a rinchiudersi in casa dopo essere stato aggredito, picchiato e rapinato dal branco. Gli agenti della polizia, attivati dai vicini di casa, hanno ritrovato l’uomo immobile su una sedia dalla quale, probabilmente, non riusciva più a muoversi per le botte subite.

L’anziano è stato immediatamente ricoverato ed ha subito due interventi per suturare un’emorragia intestinale ed una perforazione gastrica. Operazioni che non sono state sufficienti a salvare la vita all’anziano. I quattordici giovani sono finiti sul registro degli indagati per omicidio preterintenzionale, stalking, lesioni personali, rapina e violazione di domicilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *