Dove vedere in diretta tv, in streaming e in replica il Miracolo di San Gennaro
19 Settembre 2019
Rissa alle nozze, Stefania e Filippo a Pomeriggio 5: ‘Gli invitati non hanno lasciato neanche le buste’ (VIDEO)
19 Settembre 2019

UFO, la Marina Usa ammette: ‘I tre filmati sono originali’, i dettagli (VIDEO)

Tre video pubblicati online che sono stati descritti come correlati agli avvistamenti UFO includono effettivamente filmati di “fenomeni aerei non identificati” – ha confermato un portavoce della Marina statunitense. Ma per quanto riguarda i dettagli, il portavoce Joseph Gradisher ha affermato che la Marina non sa esattamente di quali oggeti si tratta. “I tre video (uno del 2004 e due del 2015) mostrano incursioni nelle nostre gamme di addestramento militare a causa di fenomeni aerei non identificati” – ha dichiarato Gradisher alla NBC News in un comunicato. “La Marina ha caratterizzato i fenomeni osservati come non identificati”. Alla Stars Academy of Arts and Sciences , un gruppo dedicato alla ricerca sugli UFO e sulla vita extraterrestre che è stata co-fondata dal rocker Tom DeLonge dei Blink 182, ha aiutato a portare l’attenzione sui video. I tre video sono stati pubblicati da TTSA e The New York Times nel dicembre 2017 e marzo 2018, secondo NBC New York. Il sito web The Black Vault la scorsa settimana ha riportato per la prima volta la designazione di “fenomeni aerei non identificati” della Marina e ha detto che i tre video sono comunemente noti come “FLIR1“, “Gimbal” e “GoFast“.

UFO, tutto quello che si sa su FLIR1, Gimbal e Go Fast

Il video chiamato FLIR1 mostra un oggetto di forma oblunga, che accelera fuori dalla vista dai sensori. Gradisher ha precisato che il video degli avvistamenti del 2004 proviene da un aereo della compagnia aerea USS Nimitz.

Nel video chiamato Gimbal, si sente un membro dell’equipaggio che dice “guarda quella cosa” su un oggetto che hanno detto che sembrava andare contro il vento. Uno dei membri dell’equipaggio pensava che fosse un drone.

Il video chiamato Go Fast , che secondo il gruppo risale al 2015, mostra un oggetto che sembra essere sull’acqua e si sentono gli equipaggi che chiedono “che cosa è questo?” e “che cos’è quello, amico?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *