salfoggia
Salernitana-Foggia 1-0, le pagelle: Micai decisivo, Jallow impreciso
23 Dicembre 2018
Non c’è scoop migliore: Buon Natale
25 Dicembre 2018

Tsunami Indonesia: le vittime salgono a 280, le immagini choc del concerto dei Seventeen (VIDEO)

tsunami

Sale il bilancio dello tsunami che ha travolto l‘Indonesia ed in particolare le spiagge dello stretto della Sonda. Morte e distruzione tra Giava e Sumatra con l’ultimo bollettino che parla di 280 morti, mille feriti e sessanta dispersi. Un dato che rischia di subire nuovi tragici aggiornamenti. Sotto questo profilo  il presidente indonesiano Joko Widodo lascia poco spazio all’ottimismo sottolineando che il numero delle vittime è destinato a crescere.  “Al momento, non ci risultano vittime tra gli stranieri”, ha detto il premier australiano Scott Morrison, mentre l’Unità di crisi della Farnesina e l’ambasciata d’Italia a Giacarta “sono attive per prestare ogni assistenza necessaria ai connazionali sul posto”. La massa d’acqua ha distrutto decine di abitazioni e danneggiato “seriamente” 9 hotel.  Le immagini mostrano l’onda devastante che si abbatte sul palco dove una band rock, i Seventeen, stava suonando per l’evento: il bassista è rimasto ucciso insieme al manager, altri 4 componenti del gruppo risultano tra i dispersi.

Tsunami Indonesia, poche speranze per i dispersi

All’evento partecipavano almeno 260 persone: i morti accertati sinora sono 23. “L’acqua ha spazzato via il palco, che era molto vicino al mare”, afferma la band in un comunicato citato da Cnn Indonesia. “Abbiamo perso i nostri cari, incluso il bassista e il manager, gli altri sono dispersi”. Le autorità indonesiane hanno diramato una allerta invitando gli abitanti dell’area a “stare lontani dalle spiagge”. Il capo dell’agenzia meteorologica, Rahmat Riyono, teme che sia “possibile un altro tsunami” poiché quello di ieri “è stato provocato da un’eruzione del vulcano Anak-Krakatau”, e dall’alta marea. “La possibilità di un secondo tsunami in caso di terremoto sono molto basse, ma qui si tratta di un’eruzione. Dobbiamo continuare a monitorare la situazione”.

Tante le storie drammatiche che in queste ore si intrecciano con quelle relative alla fredda cronaca. Alcuni impiegati  della compagnia Pnl sono stati sorpresi dall’onda anomala nel momento in cui si era riuniti per brindare per le imminenti festività natalizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *