Simone Valli morto
Guardiacaccia 18enne precipita in un dirupo e muore un mese dopo l’assunzione: sgomento e dolore a Teglio
9 Agosto 2021
piscine san pietro in gu
Padova, un bambino di 6 anni perde i sensi in piscina e muore
9 Agosto 2021

Rosa Perrotta, la grande paura: ‘Mio figlio è collassato, la notte più brutta della mia vita’ (VIDEO)

Rosa Perrotta Pietro Tartaglione

Rosa Perrotta ha raccontato di aver vissuto momenti di terrore e panico per il figlio. “Gaetano è stato molto male. La nottata appena trascorsa è stata la più brutta e spaventosa della nostra vita da quando lui è nato” – ha precisato l’ex tronista di Uomini e Donne che poi ha spiegato nei dettagli cosa è accaduto. “Abbiamo iniziato a vedere che non stava bene, pensavamo ai sintomi tipici dell’influenza. Era abbattuto, mangiava poco ed eravamo ancora in Sicilia. Avevamo il volo dopo pranzo”.

Rosa Perrotta, spavento e lacrime per il figlio

Rosa Perrotta ha riferito che al rientro in Campania il bambino è collassato. “Era di fuoco, bollente, febbre altissima. Non siamo neanche arrivati a casa, siamo andati direttamente al pronto soccorso. I medici hanno appurato che si trattava di febbre da gola che porta a questi picchi altissimi. Gli è stata praticata una siringa di cortisone per fargli scendere la febbre”. Finito l’effetto del medicinale la temperatura corporea è tornata a salire nella notte.

La cosa più grave non è stata la febbre che è risalita passato l’effetto del cortisone ma la crisi isterica che ha avuto. Non riconoscevo mio figlio, lanciava le cose. Era intrattabile… Ho avuto una crisi di pianto, per fortuna c’era mia madre ed è riuscita a tranquillizzarlo ma poi sono riprese queste crisi comportamentali al punto che abbiamo contattato il 118. Temevo che la febbre avrebbe potuto provocare danni cerebrali”.

‘Ha avuto crisi comportamentali, temevo danni cerebrali per la forte febbre’

Rosa Perrotta ha tirato un sospiro di sollievo dopo la visita del pediatra: “Mi ha tranquillizzato dopo la visita. Mi ha spiegato che il cortisone può provocare queste crisi. Ora sta bene e possiamo dire che il peggio è passato. Stamattina era felice, giocava e faceva le solite cose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *