Salvini Papa Francesco video
Matteo Salvini si rilassa con Temptation Island Vip dopo lo scontro con Juncker
3 Ottobre 2018
Superenalotto, sfiorato il Jackpot a Casalnuovo e Montecorvino Rovella
3 Ottobre 2018

Temptation Island Vip: Giordano e Nilufar lasciano il reality insieme, Ferrari in lacrime

Nilufar e Giordano

Il ballo di trash di Sossio Aruta e il falò di confronto tra Nilufar Addati e Giordano Mazzocchi sono stati tra i momenti cult della terza puntata di Temptation Island Vip. Andrea Cerioli ha stregato Alessandra, la fidanzata di Andrea Zenga ed infiammato i social. Tanti seguaci del reality dei sentimenti vorrebbero rivedere l’ex fidanzato di Valentina Rapisarda sul trono di Uomini e Donne. L’ex tronista ha letteralmente mandato in tilt la fidanzata di Zenga che, per ora, è stata frenata solo dalla presenza delle telecamere. Alta tensione tra Sossio Aruta e Ursola Bennardo con l’ex cavaliere del trono over che ha riserbato una dedica importante ad una delle tentatrici. Dall’altra parte la tarantina si è avvicinata a Giorgio Alfieri, tentatore ed ex compagno di squadra di Aruta nel Cervia in occasione dell’esperienza a Campioni. Il ‘re leone’ si è distinto anche per un balletto trash che ha mandato in visibilio il popolo social. Valeria Marini l’ha sarcasticamente ‘ribattezzato’ Zonzo.

Temptation Island Vip: Andrea Cerioli conquista il web, il balletto di Sossio Aruta

L’ultima parte della puntata è stata caratterizzata dal falò di confronto tra Giordano Mazzocchi e Nilufar Addati. Il ventunenne non ha nascosto di essere rimasto infastidito nel vedere la fidanzata nuovamente vicina a Nicolò Ferrari (suo rivale a Uomini e Donne). L’ex tronista ha rassicurato il fidanzato sottolineando che al suo vuole soltanto lui con tutte le sue imperfezioni. Alla fine i due giovani si sono lasciati andare ad un tenero bacio ed hanno lasciato insieme l’isola delle tentazioni. Diverso l’umore di Nicolò Ferrari che non è riuscito a trattenere le lacrime dopo essere venuto a conoscenza dell’esito del falò di confronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *