The Champion premia Giorgio Manetti, Giusy Attanasio e lo chef Astro
19 Ottobre 2018
Un preservativo lubrificante per stimolare i rapporti di coppia e il sesso sicuro
19 Ottobre 2018

Mondiali Volley, Italia: la gloria è ad un passo, orario e diretta tv della finale con la Serbia

volley italia

Il tetto del mondo è lì. C’è ultimo roccia da scalare prima di poter issare il vessillo tricolore. Egonu l’ha stretto fra le mani ed è pronto a piantarlo per farlo ammirare al mondo ed a chi aveva accompagnato con un pizzico di scetticismo l’avventura delle azzurre ai Mondiali. Le ragazze di Mazzanti hanno indossato il kimono ed hanno steso l’indomita Cina in una semifinale al cardiopalmo. Strepitosa la Egonu che ha martellato le avversarie fino a stordirle ed ha piazzato uno score strepitoso: 45 punti.  Una certezza anche la Sylla con ventitré punti all’attivo e la Danesi ma il tecnico ha ricevuto risposte positive dall’intero gruppo che ora ha la possibilità di entrare nella storia. Servirà recuperare energie dopo la battaglia con la Cina, ma il capolavoro della nazionale di Mazzanti è già meraviglioso così.

Mondiali Volley: trionfo al tie break con la Cina

La vittoria in semifinale sulla Cina per 3-2 (25-18, 21-25, 25-16, 29-31, 17-15) è un tuffo al cuore che si trasforma in un grido di gioia: dopo due ore e 15 minuti è l’Italia a festeggiare alla Yokohama Arena. Ora tra il titolo iridato e l’Italia c’è soltanto la Serbia. E non è poco visto che Tijana Boskovic e compagne sono l’unica squadra ad aver dato un dispiacere all’Italia nel corso del mondiale giapponese (nelle final six a qualificazione acquisita). In semifinale il sestetto allenato da Terzic ha superato l’Olanda con il punteggio di 3 a 1. La finale è in programma domani mattina, 20 ottobre, con inizio alle 12,40. Il match sarà trasmesso in diretta su Rai 2 e in streaming su Rai Play (disponibile anche su smartphone e table scaricando l’apposita App).

Mondiali Volley: Egonu strepitosa

Italia: Egonu 45, Sylla 23, Danesi 12, Bosetti 9, Chirichella 8, Malinov 1, Cambi, De Gennaro, Parrocchiale; non entrate: Ortolani, Pietrini, Lubian, Chinelo Nwakalor, Fahr.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *