paypal martina twitter
Twitter si infiamma per il ‘caso’ PayPal: ecco cosa è successo
23 Novembre 2019
Cisse juve stabia-salernitana
Juve Stabia-Salernitana 2-0, pagelle e highlights: sbanda la difesa, Giannetti senza killer instinct
23 Novembre 2019

L’Asd Antonio Esposito, festa del calcio a Marina di Camerota per ‘La giornata dei diritti dei bambini’

Marina di Camerota Asd Esposito

L‘Asd Scuola Calcio Antonio Esposito ha organizzato, in occasione del trentesimo anniversario, La giornata dei diritti dei bambini. All’evento, che si è disputato sul campetto Teano Sport di Marina di Camerota, hanno preso parte una serie di partite con altre realtà di scuole calcio del territorio.

I baby di Palinuro e Celle di Bulgheria in campo con l’Asd al Teano

Nello specifico sono scese sul rettangolo verde, oltre l’Asd Antonio Esposito, la Scuola Calcio Palinuro di mister Aniello Granito e lo Sporting Celle di Bulgaria di Marotta Diego. Soddisfatta la presidentessa del club di Marina di Camerota, Simona Diotaiuti, della Antonio Esposito per la buona riuscita dell’evento sui diritti dei bambini.

In particolare il massimo dirigente dell’Asd Antonio Esposito ha ricordato che era il 1989 quando fu adottata per la prima volta una convenzione internazionale per tutelare e proteggere i bambini di tutto il mondo. “La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia ebbe il merito di riconoscere ai bambini una serie di diritti civili, sociali, politici culturali ed economici L’adozione della Convenzione ONU ha sancito una vera e propria giornata di celebrazione dei diritti dei bambini, che ricorre il 20 novembre di ogni anno”.

Simona Diotaiuti: ‘Abbiamo voluto dare un segnale forte’

Inoltre Simona Diotaiuti ha sottolineato che l’associazione sportiva dilettantistica “Antonio Esposito” ha voluto dare un segnale forte direttamente con l’evento che ha visto in campo protagonisti dell’evento sui diritti: i bambini.

“Si sono divertiti insieme ai bambini di Palinuro e Celle di Bulgheria gareggiando con un nastro azzurro (colore dell’innocenza) al braccio e ricordando i diritti dei bambini nello sport tramite una dettagliata cartellonistica. A fine manifestazione il Terzo tempo è d’obbligo, quindi tutti al buffet offerto ai bambini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *