Franceska pepe
GF Vip, Franceska Pepe senza freni: ‘Sono in astinenza, spaccherei tutto’, sui maschi della casa… (VIDEO)
28 Settembre 2020
San Michele
Buon onomastico Michele, oggi 29 settembre: gif, video e immagini di auguri da inviare via social
28 Settembre 2020

Chi è Lorenzo Giustino, il napoletano cresciuto in Spagna che ha conquistato il Roland Garros a 29 anni

Lorenzo Giustino

Una maratona di oltre sei ore per una favola che potrebbe segnare la svolta della carriera di Lorenzo Giustino da Napoli. A 29 anni ha conquistato il secondo turno al Roland Garros dopo aver già realizzato l’impresa di passare le qualificazioni.

Lorenzo Giustino

L’impresa al Roland Garros: al secondo turno dopo un match maratona di oltre 6 ore

Domato Moutet al termine di una partita maratona giocata su due giorni con l’ultimo set che si è concluso con un 18 a 16 da record. Nel prossimo match si troverà di fronte all’argentino Diego Sebastián Schwartzman, numero 12 del tabellone del torneo di tennis del Grande Slam: un ostacolo altissimo ma che il napoletano affronterà con la leggerezza di chi non ha nulla da perdere.

A 12 anni Luis Bruguera gli aveva chiesto di giocare per la Spagna

Meglio tardi che mai dirà qualcuno con Giustino che si è trasferito da ragazzino in Spagna ed ha studiato con i maestri della terra rossa. Dopo i primi successi nei challenger Luis Bruguera, il papà di Sergi, gli aveva proposto di giocare per la Spagna. “Avevo 12 anni quando me lo chiese, dal punto di vista tecnico mi sento spagnolo. Mi sono aggiudicato sia i campionati di Spagna che quelli di Catalogna” – raccontò in un’intervista.

Venticinque anni dopo Nargiso, il sogno top 100

Tanti anni a Barcellona ma con Napoli nel cuore… Per un periodo è stato seguito anche da Diego Nargiso (l’ultimo partenopeo a giocare nel tabellone principale nel 1995) e, dopo tante delusioni, è riuscito finalmente a ‘conquistare’ Parigi 25 anni dopo il maestro ed ora punta ad entrare nella top 100 (ora è 153 del mondo).

Giustino, ora seguito da Gianluca Carbone, ha vinto un torneo del circuito Challenger nel giugno del 2019 (tre in totale le finali) ad Almaty superando l’australiano Polmans ed ottenendo la sua miglior classifica Atp in assoluto (127).

Dal trionfo al Challenger di Almaty alla qualificazione all’Australian Open

Inoltre il ventinovenne ha vinto numerosi tornei ITF. Prima della qualificazione al tabellone principale del Roland Garros, il ventinovenne era riuscito nell’impresa ad inizio anno all’Australian Open dove era stato ammesso come lucky loser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *