Terremoto Marche 9 giugno, trema la costa sud: tre scosse in pochi minuti, la più forte di 4.1
9 Giugno 2022
Isola dei Famosi, Marco Cucolo riabbraccia subito Lory Del Santo: ritiro beffa ad un passo dalla finale
9 Giugno 2022

Lotta alla pirateria o stangata sugli abbonati? Dal 2 agosto 2022 saranno attive le nuove condizioni contrattuali di Dazn (posticipate al 22 settembre per chi ha aderito alla promozione lo scorso anno). La società inglese aveva già anticipato che ci sarebbero stato degli aumenti con il pacchetto per assistere alle partite di serie A e B che passa da 19,99 a 29,99 euro.

Nuove condizioni contrattuali dal 2 agosto

Ad indispettire gli abbonati non è stata soltanto la comunicazione dell’aumento ma quanto stabilito per la visione dei contenuti su dispositivi diversi. Nello specifico sarà possibile registrare fino a due dispositivi all’APP DAZN da settembre 2022. In buona sostanza si potrà ad assistere ad eventi in contemporanea da entrambi i dispositivi se connessi alla rete Internet dell’abitazione (cavo o wi-fi: fibra, xDSL, FWA).

“Potrai comunque sempre utilizzare DAZN in mobilità ma non mentre viene utilizzato l’altro dispositivo registrato. L’account DAZN è personale e non può essere condiviso. Solo chi vive con te può utilizzarlo secondo le modalità prescritte.” – viene precisato nella comunicazione agli abbonati diffusa nella giornata di giovedì 9 giugno da Dazn.

Dazn a 29,99 con due dispositivi connessi alla rete Internet dell’abitazione

In buona sostanza chi ha una seconda casa o si trova per esigenze personali in un’abitazione diversa rispetto ai dispositivi registrati non potrà usufruire del servizio se non attraverso i dispositivi mobili. “Si potrà scegliere il nuovo piano di abbonamento DAZN PLUS, al costo di 39,99 euro al mese, che ti permetterà di registrare fino a sei dispositivi e guardare i nostri contenuti in contemporanea da due dispositivi tra quelli registrati anche se non connessi alla rete internet della tua abitazione” – ha precisato la società britannica provocando la rabbia degli utenti.

In pochi istanti l’hashtag Daznout ha scalato la topic trend di Twitter con numerosi abbonati che hanno contestato il nuovo regolamento per quanto la registrazione dei dispositivi.

Dazn Plus a 39,99 euro per assistere all’evento da dispositivo diverso da quello registrato: utenti infuriati

“Quindi in un nucleo familiare se ci troviamo in due abitazioni diverse per esigenze personali non possiamo assistere alle partite di serie A se non passare a Dazn Plus a 40 euro. Stiamo scherzando?” Giusto e doveroso contrastare la pirateria ma il nuovo abbonamento Dazn Plus sembra più un colpo assestato agli abbonati che nei confronti di chi commette attività illecite.

Il costo – 39,99 euro – non scoraggerà di certo chi commette azioni fraudolente. Nel frattempo monta la rabbia tra gli utenti. In tanti hanno manifestato l’intenzione di disdire l’abbonamento a Dazn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.