Castellanza, muore a 15 anni per recuperare un pallone in una vasca di depurazione
18 Ottobre 2021
Scambia l’amico per un animale selvatico e lo uccide nei boschi dei Monti della Tolfa
18 Ottobre 2021

Basket, Haitem Jabeur Fathallah avverte un malore in campo e muore: Fortitudo Messina sotto choc

Si sente male durante la partita e muore poco dopo in ospedale. Il dramma si è consumato nel corso del terzo quarto di Dierre Reggio-Fortitudo Messina, valida per la seconda giornata del campionato di serie C Gold di basket al PalaLumaka di Reggio Calabria. Il 32enne Haitem Jabeur Fathallah ha accusato improvvisamente un malore e si è accasciato sul parquet (il match era sul 52 pari). L’atleta è stato immediatamente soccorso dai medici presenti ed aveva reagito alle prime cure. L’atleta era stato accompagnato a braccio in panchina dove è stato assistito prima di essere trasferito agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria.

Il 32enne è morto in ospedale dopo aver avvertito il malore durante il terzo quarto di Dierre Reggio-Fortitudo Messina

Durante il tragitto in ambulanza le sue condizioni si sarebbero nuovamente aggravate con il giocatore che è deceduto poco dopo essere arrivato nel nosocomio del capoluogo di provincia calabrese. Nel frattempo la partita, trasmessa tra l’altro in diretta social, si è conclusa regolarmente con compagni di squadra e tecnici che sono stati avvertiti negli spogliatoi della scomparsa di Fathallah. Il cestista era originario di Agrigento e dopo aver vestito le maglie di Porto Empedocle, Racalmuto e Licata era approdato nelle stretto vestendo la maglia dello Basket School Messina prima di approdare alla Fortitudo con la quale aveva realizzato 188 punti alla prima stagione.

Le condizioni si sono aggravate durante il trasporto in ospedale, il match era stato trasmesso in diretta social

Anche nel match di Reggio Calabria, prima del malore, Haitem era stato tra i migliori in campo. Alcuni anni fa un avversario gli rivolse una frase razzista ma Fathallah placò subito le polemiche: “Mi ha chiesto scusa e per me è già tutto finito. E comunque gli offro volentieri il kebab in un posto super di mia fiducia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *