colli di Napoli concorso
Concorso azienda ospedaliera dei Colli di Napoli per 375 posti tra collaboratori e infermieri: pubblicato bando, i dettagli
21 Dicembre 2019
Antonella Fiordelisi social
Antonella Fiordelisi, stoccata da record: l’azzurra stacca la ‘Divina’ Pellegrini su Instagram
21 Dicembre 2019
Il Liverpool ha vinto per la prima volta il Mondiale per club

Il Liverpool chiude il suo 2019 da favola trionfando al Mondiale per Club al termine di una finale equilibrata contro un mai domo Flamengo. E’ il primo titolo mondiale per i Reds e per Klopp che quest’anno ha invertito il trend dopo tante delusioni nelle finali giocate con il Borussia Dortmund ma anche con lo stesso Liverpool.

Decide Firmino all’inizio del primo tempo supplementare

A decidere il match un guizzo di Firmino all’inizio del primo tempo supplementare (6′) su assist di Mané messo in moto da un gran lancio di Henderson. L’attaccante questa volta mantiene calma e gesso e supera Diego Alves. Durante i tempi regolamentari i Reds avevano sprecato tanto con Salah e con lo stesso Firmino.

Salah e Gabigol sprecano, rigore al Liverpool annullato dal VAR

Chance anche per Gabigol e per uno scatenato Henrique che ha messo di sovente in difficoltà la difesa inglese. Episodio chiave nella parte finale del secondo tempo con l’arbitro che aveva assegnato un calcio di rigore per fallo di Rafinha su Sadio Mané. Dopo diversi minuti di consulto con il Var l’arbitro spagnolo Martinez Munuera ha fatto un passo indietro ed ha rivisto la sua decisione annullando anche l’ammonizione al calciatore del Flamengo.

I Reds vendicano il ko del 1981, settimo titolo consecutivo per un club europeo

Una partita che sembrava per i campioni d’Europa che hanno rischiato di essere raggiunto proprio all’ultimo assalto all’extra time con Lallana che ha incredibilmente concluso alto sopra la traversa. Alla fine è festa Liverpool con il titolo Mondiale che va ad un club europeo per il settimo anno di fila. Reds che vendicano anche la sconfitta subita dai brasiliani, trascinati da Zico, del 1981.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *